13 cause di dolore al tallone, è possibile trattare a casa?

Il dolore nella zona del tallone mentre si cammina, in piedi o dopo aver dormito è familiare a molti. La patologia può essere molto varia, dipende dalla natura, dall'intensità, dalla localizzazione del dolore.

In alcune malattie, la sindrome del dolore si verifica con un aumento del carico statico sui piedi, ma a volte le sensazioni di disagio disturbano una persona a riposo, mentre si riposa. A volte questo dolore è combinato con altri sintomi locali e generali.

Quando compaiono i sintomi, sorgono domande naturali: cosa fare se i talloni fanno male, qual è la ragione: il trattamento a casa aiuta ad alleviare il dolore o dovresti vedere un medico? Per rispondere, è necessario scoprire cosa provoca dolore nella zona del tallone.

Cosa può ferire nel tallone, le ragioni?

Il tallone svolge la funzione di supporto sotto carico, è costituito da calcagno, fibre muscolari, legamenti e tendini, vasi sanguigni, nervi, strato grasso. Quindi qualsiasi delle sue strutture anatomiche può diventare infiammata.

  • Il calcagno infiamma in malattie come l'osteomielite, la tubercolosi, l'artrite reattiva, inoltre vi è una frattura ossea, così come epifisite, che si è verificata dopo una lesione o frattura del calcagno;
  • La pelle o la cellulosa sotto di essa è spesso infiammata dopo un livido del tallone, così come durante il piede diabetico sullo sfondo del diabete. A volte la pelle con tessuto sottocutaneo è coinvolta nell'infiammazione in caso di danni agli strati più profondi - questo accade con la gotta, con distorsioni della caviglia, tendine di Achille, con sperone calcaneare;
  • Quando l'infiammazione delle borse sinoviali sviluppa una malattia come la borsite, il liquido infiammatorio si accumula nelle cavità;
  • Con danni ai legamenti e alle fasce, quando i legamenti laterali della caviglia sono infiammati, nel tallone si verificano sensazioni dolorose, la fascia plantare può anche infiammarsi;
  • Quando l'infiammazione del dolore del tendine d'Achille è localizzata nella parte posteriore del tallone;
  • In alcune malattie, i nervi possono infiammarsi - questa è la causa principale del dolore nel tallone. I vasi sono affetti da lividi, angiopatia diabetica, tubercolosi;
  • A volte le articolazioni del tarso si infiammano, il che causa anche dolore.

Il dolore al tallone è osservato a causa dell'infezione dei tessuti da parte di microrganismi patogeni. Si manifesta con la tubercolosi ossea, con infiammazione purulenta del calcagno. L'aumentata attività del sistema immunitario è osservata nell'artrite reattiva, quindi anche lo stato di immunità ha un effetto.

Cause non correlate al tallone

  1. Sovrappeso - soprattutto se una persona ha guadagnato chili in modo drammatico in breve tempo, questo aumenta il carico sull'area del tallone;
  2. La gestazione del feto - l'aumento di peso durante la gravidanza di 10-20 kg aumenta il carico, peggiora la circolazione sanguigna dei piedi, che causa dolore;
  3. Essere in piedi per diverse ore di fila - alla fine della giornata lavorativa c'è dolore nella zona del tallone e della suola;
  4. Esercizio oltre misura, sollevamento pesi e trasporto;
  5. Scarpe strette e strette, scarpe scomode, soprattutto con i tacchi alti;
  6. Atrofia dello strato di grasso sottocutaneo nel tallone - questo accade con una forte perdita di peso o con carichi eccessivi.

Molte cause di dolore e disagio nella zona del tallone. A volte la soluzione al problema si trova sulla superficie, la persona farà diversi bagni per i piedi, impacchi curativi e il dolore si allontana. In altri casi, è necessaria una soluzione più dettagliata se riguarda la malattia di base.

Come curare il dolore al tallone?

Per curare il dolore nell'area del tallone a casa, è necessario visitare uno specialista per escludere una causa patologica grave. Come trattare il dolore al tallone dirà a un traumatologo, chirurgo ortopedico, neurologo o reumatologo: il trattamento sarà nominato in base all'origine del dolore.

Le misure terapeutiche nella maggior parte delle situazioni sono dirette alla rimozione del processo infiammatorio, edema, sindrome del dolore. Ma dovresti sapere che ogni singola patologia ha il suo trattamento specifico.

  • Scegli bene le scarpe - le donne dovrebbero abbandonare i tacchi alti: da 2 a 4 cm è l'opzione più ideale;
  • Rafforza i muscoli e i legamenti del piede con l'aiuto della fisioterapia, massaggia il piede;
  • Ridurre il carico sui talloni con l'aiuto di cuscinetti reggispinta, supporti del collo del piede, possono essere acquistati in un negozio ortopedico o in una farmacia;
  • Per inserire scarpe solette ortopediche;
  • Utilizzare pediluvi contrastanti, alternare a caldo con il freddo per 3-5 minuti.

video

Video - Trattamento del dolore al tallone a casa

Che tipo di unguento può essere usato?

È possibile trattare il dolore al tallone a casa con l'aiuto di vari unguenti. Tuttavia, per alcune malattie dell'area del tallone, i preparati locali potrebbero non essere del tutto efficaci. Se a una persona viene diagnosticata la tubercolosi, l'osteomielite, la gotta, ecc., È necessario prendere il farmaco al suo interno.

Per contusioni, distorsioni, borsiti, speroni calcaneari, unguenti, gel o spray aiutano abbastanza bene e non c'è alcun effetto tossico su tutto il corpo. Se c'è un'infiammazione superficiale o una lesione, dovrebbero essere preferiti.

Antidolorifici, antinfiammatori e irritanti locali devono essere applicati in un luogo doloroso per alleviare gonfiore, arrossamento, dolore.

  • Diclofenac sodio 1% pomata, Diclofenac sodio 5% gel - alleviare il dolore, febbre, infiammazione, gonfiore;
  • Voltaren, Ketoprofen, Butadion, Ortofen, Ketonal - diclofenac unguenti sostitutivi;
  • Naklofen, Piroxicam, Finalgel, Fast Gel, Fastum Gel sono analoghi di diclofenac in forma di gel;
  • Unguenti liquidi Apizatron, Apireven, Kobratoksan, Viprosal con serpente o veleno d'api per riscaldare e migliorare la circolazione sanguigna.

È anche bene usare pomate durante il massaggio. Per fare questo, balsamo adatto San Valentino Dikul, crema Sofia, Comfrey, gel Artrotsin.

Cosa succede se il dolore al tallone non è associato a lesioni? Quindi applicare metodi di terapia conservativa. In tale situazione, l'accento è posto sul trattamento della malattia di base. Ad esempio, nell'artrite reumatoide, nei corticosteroidi e nei farmaci non steroidei, la tubercolosi ossea viene trattata con antibiotici e farmaci anti-tubercolosi sintetici, ecc.

Regole locali dell'applicazione

Unguenti liquidi e gel per il dolore al tallone sono facili da usare, possono essere acquistati in farmacia, la prescrizione non è richiesta, ma la loro applicazione richiede la conoscenza di alcune regole:

  1. Prima di usare, è necessario leggere la descrizione del farmaco e non dimenticare che l'unguento viene applicato solo esternamente - se l'unguento penetra all'interno o sulle mucose, consultare un medico;
  2. I rimedi esterni a volte causano allergie, è necessario fare un test prima dell'uso. Per fare ciò, applicare una piccola quantità di pomata nell'area dell'avambraccio. Se dopo 15 minuti non c'è edema, prurito, arrossamento, pomata possono essere utilizzati;
  3. Se ci sono ferite visibili - abrasioni, ferite, graffi, incrinature non dovrebbero essere applicate.

Unguento o gel viene applicato sulla pelle con uno strato sottile, quindi strofinato bene, deve essere applicato 1-2 volte al giorno fino a quando il dolore e i segni dell'infiammazione scompaiono.

Farmacia nazionale

I metodi tradizionali sono usati per trattare la zona del tallone raramente a causa della bassa efficienza. Alcune malattie, come l'angiopatia diabetica, la ragade calcanea, la tubercolosi, l'osteomielite, non valgono la pena di cercare di curare con l'aiuto di rimedi popolari. Con queste patologie è necessaria l'assistenza specialistica qualificata.

Il trattamento del dolore al tallone a casa può essere utilizzato per lividi, distorsioni del tendine di Achille o della caviglia, con borsite. A volte aiutano con lo stimolo del tallone, ma non dimenticano che è ancora necessaria la consultazione preventiva del medico.

Prendere la tintura di cinquefoil marsh con fascite plantare è consigliato per 2 cucchiai. l. 3 volte al giorno

  • Preparare la tintura dalla palude Cinquefoil - per questo, le radici del cinquerne devono essere mescolate con la vodka nella proporzione di 1/3, lasciare riposare per un giorno. I medici raccomandano questo rimedio per bocca per la fascite plantare, 2 cucchiai ciascuno. 3 volte al giorno;
  • Con lo sperone calcaneare, puoi fare una tintura di fiori di acacia bianca - per fare questo, prendi 1 parte dei fiori e mescolali con 3 parti di vodka, insisti per diverse ore, quindi lubrifica i talloni e le suole più volte al giorno;
  • Per contusioni, distorsioni, puoi fare un impacco dalle foglie del platano - 1 cucchiaio. le foglie secche vengono mescolate con cipolle tritate finemente, aggiungere il miele, mettere a bagnomaria. La miscela risultante deve essere applicata su una garza, attaccata al punto dolente e fissata con una benda.

I pazienti con malattie infiammatorie croniche devono ricordare che le misure preventive aiutano ad aumentare la durata della remissione. Quindi le persone dovrebbero evitare uno sforzo fisico pesante, camminare a lungo e anche controllare il proprio peso.

Per la prevenzione di esercizi di fisioterapia non meno importanti, così come la prevenzione di lesioni usando scarpe comode.

Come sbarazzarsi del dolore al tallone a casa

Se ti senti costantemente a disagio, questa è una seria ragione per pensare alla tua salute, perché questo sintomo segnala spesso la presenza di qualche malattia. Per tornare in buona salute, è importante non solo eliminare il dolore, ma anche scoprire la causa del loro verificarsi.

Cause del dolore al tallone

Il disagio può essere causato da una varietà di fattori:

  1. Attività sportive Il dolore nell'area del tallone a volte si verifica dopo il jogging o altri esercizi fisici che comportano carichi pesanti.
  2. Lesioni. Lividi, distorsioni, fratture o altri tipi di danni possono portare a dolore acuto. In questo caso, è necessario contattare immediatamente un traumatologo. Per evitare spiacevoli conseguenze, è meglio non calpestare la gamba malata.
  3. Scarpe inadatte. Se si andava solo con i tacchi, e poi si iniziava a indossare scarpe con suola piatta, questo può influire negativamente sulla salute dei piedi.
  4. Sovrappeso. A causa del sovrappeso, il carico sui piedi aumenta e, di conseguenza, la persona avverte forti dolori durante il cammino.
  5. Artrite. L'infiammazione del tessuto che collega l'osso del tallone e le dita può portare a disagio che aumenterà gradualmente. Particolarmente intenso con questa malattia, il dolore si manifesta al mattino.
  6. Fascite soletta. Chiusura di scarpe scomode o di lunga durata quotidiana sulle gambe può provocare patologia. Di conseguenza, formano una conseguenza, esercitando una pressione sul tessuto e provocando una sensazione di disagio, che si avverte maggiormente dopo il sonno.
  7. Sperone calcaneare. Se la fascite non si indurisce nel tempo, sulla superficie del tallone può comparire la formazione dell'osso, che porterà a gravi sensazioni dolorose che si verificano spesso al mattino.
  8. Infiammazione o rottura del tendine di Achille. Lesioni possono verificarsi a causa di un intenso sforzo fisico o, per esempio, con un salto non riuscito.
  9. L'infezione. L'infiammazione del tendine può essere causata da malattie infettive, come la clamidia. La malattia è accompagnata da un dolore costante, che alla sera diventa ancora più forte.
  10. Tumori maligni In presenza di tumori ai piedi, vi è una compressione dei vasi e delle terminazioni nervose, che a sua volta causa dolore cronico.
  11. Crepe sui talloni, derivanti da dermatiti, micosi o altre malattie.

Come sbarazzarsi del dolore al tallone

Al fine di eliminare il disagio, è necessario prima determinare la causa del loro verificarsi contattando un reumatologo, un traumatologo o un dermatologo. Il trattamento può esser effettuato in vari modi, è nominato solo dopo un esame diagnostico completo, compreso un'analisi del sangue, una radiografia e un'ecografia.

Se ci sono crepe sui talloni, è necessario fissare un appuntamento con un dermatologo, se si scopre che sono affetti da un fungo, egli prescriverà il trattamento appropriato. Questo problema può anche essere causato da un aumento della secchezza della pelle. Per eliminare le crepe, si consiglia di lubrificare quotidianamente le gambe con una crema e rimuovere le aree cornificate con strumenti per la pedicure.

Se le scarpe scomode diventano la causa del disagio, si consiglia di acquistare prodotti con una scarpa comoda che non dia un grande carico sul tallone. Di tanto in tanto, le scarpe devono essere rimosse in modo che i piedi possano riposare.

Per il trattamento degli speroni calcistici è necessario prendere misure globali:

  • sbarazzarsi del peso corporeo in eccesso;
  • fisioterapia (bagni minerali, ultrasuoni, applicazioni di fango);
  • uso di plantari ortopedici;
  • ridurre il carico sul piede;
  • trattamento farmacologico;
  • rimozione chirurgica della crescita ossea (in casi particolarmente gravi).

In presenza di processi infiammatori causati da malattie infettive o malattie delle articolazioni, vengono usati i farmaci prescritti dal medico al paziente.

Per alleviare la condizione della fascite plantare, è possibile, riducendo l'attività fisica, ad esempio, abbandonando gli sport come camminare o correre. Inoltre, si raccomanda di fare esercizi speciali ogni mattina:

  • Metti un mattarello sotto i piedi, prendi una posizione seduta e per diversi minuti arrotolalo con l'aiuto di un gradino. Per ottenere l'effetto desiderato, ripetere la procedura ogni giorno diverse volte.

La causa del disagio è spesso associata a bassa mobilità dei muscoli gastrocnemio. È possibile sbarazzarsi di un sintomo sgradevole con l'aiuto del seguente esercizio:

  • Stai vicino al muro, metti le mani su di esso, raddrizza la gamba destra e vai avanti con la sinistra. Quindi appoggiarsi al muro, rimanendo in questa posizione per mezzo minuto. Dopodiché, ripeti tutte le azioni, cambiando le gambe.

Come sbarazzarsi rapidamente del dolore al tallone

I seguenti metodi aiuteranno ad alleviare la condizione:

  1. Se non ci sono controindicazioni mediche, prendere il ghiaccio, attaccarlo ai piedi e quindi strofinarli. Questa procedura è raccomandata per essere eseguita ogni giorno una volta, per venti minuti.
  2. È possibile liberarsi delle sensazioni dolorose vaporizzando le gambe in una bacinella con acqua tiepida.
  3. Gli antidolorifici che contengono ibuprofene nella loro composizione hanno un effetto rapido. Tuttavia, prima di iniziare a prenderli, dovresti consultare il medico.
  4. Il dolore al tallone allevia bene gli unguenti anti-infiammatori (butadiene, indometacina).

Trattamento del dolore al tallone a casa

Puoi sbarazzarti del problema usando i rimedi popolari comprovati:

  1. Grattugiate le patate crude su una grattugia, attaccatela alla gamba e avvolgetela sopra con del polietilene. Questa ricetta ti consente di alleviare rapidamente il dolore.
  2. Sbarazzarsi di speroni calcarei aiuta a piantaggine. Attaccare il foglio al punto dolente, e non appena si asciuga, sostituirlo con uno nuovo. Dopo questa procedura, potresti avvertire forti dolori, ma in futuro potresti dimenticare l'esistenza di escrescenze ossee.
  3. Per il trattamento, il rafano nero è adatto, deve essere strofinato finemente, attaccato al tallone e avvolto con polietilene. Al mattino, la purea deve essere lavata con acqua tiepida.
  4. Se c'è una "tripla Colonia" a casa, può essere scaldata in un contenitore smaltato e quindi fatta cuocere al vapore.
  5. L'aglio ha un eccellente effetto curativo, lo schiaccia e si applica al tallone per quattro ore. Ogni giorno facendo queste compresse, puoi presto liberarti della sensazione di disagio.
  6. Sminuzzare due compresse di aspirina, mescolarle con un cucchiaio di iodio al 3%, applicare la composizione su cotone idrofilo, quindi applicarla sul punto dolente, avvolgere con un involucro di plastica e un asciugamano caldo. Ripeti questa procedura almeno tre volte al giorno.

Usando le ricette popolari, sarai in grado di liberarti delle sensazioni dolorose a casa, ma prima di iniziare il trattamento, devi prima consultarti con uno specialista.

Come evitare il dolore al tallone

Per mantenere una buona salute, è necessario considerare attentamente la propria salute e adottare misure preventive per evitare lo sviluppo di problemi gravi.

  1. L'eccesso di peso diventa spesso la causa dell'aumento del carico sui piedi, quindi deve essere mantenuto normale, mentre si controlla la dieta della dieta. Si raccomanda una particolare preferenza per dare proteine ​​e cibi vegetali, poiché il dolore nel tallone spesso provoca processi infiammatori derivanti da disordini metabolici.
  2. Puoi evitare di sovraccaricare i piedi acquistando scarpe comode con un tacco basso che ti consentiranno di distribuire uniformemente il carico.
  3. Per fornire protezione del tallone aiuterà plantari ortopedici, grazie ai quali sono supportati i legamenti di piedi e muscoli.
  4. A scopo preventivo, è possibile eseguire esercizi quotidiani per prevenire le malattie del piede.

Per risolvere il problema, è necessario applicare misure complesse. Il trattamento può richiedere diversi mesi, tuttavia, avendo cura della tua salute e seguendo tutte le raccomandazioni dei medici, alla fine sarai in grado di eliminare completamente le sensazioni che ti turbano.

Perché i tacchi fanno male: cause e trattamento

Ogni persona deve affrontare il dolore fisico nella sua vita. Allo stesso tempo arriva la consapevolezza che è un sintomo di una malattia incipiente. Perché i talloni fanno male? La risposta a questa domanda sta nella conoscenza della struttura anatomica dei piedi e delle malattie a cui sono esposti. Il dolore acuto nel tallone è causato da patologie di tendini, articolazioni, tessuto connettivo del piede. Alcune malattie umane comuni colpiscono il calcagno, accompagnato da edema e infiammazione localizzati in questo luogo. È necessario capire quali malattie causano dolore nel tallone.

Cos'è il dolore al tallone?

Per rendere più facile per il medico diagnosticare il motivo per cui i talloni fanno male, è necessario descrivere la sensazione dolorosa nel modo più preciso possibile: localizzazione, durata, frequenza e natura. È una manifestazione della malattia del piede o di una malattia generale. Queste tabelle aiuteranno a descrivere più accuratamente il dolore nel tallone:

Descrizione del dolore quando manifestato

manifestazioni esterne della malattia

bruciando, provocando il desiderio di abbassare le gambe in acqua fredda

arrossamento con tonalità della pelle bluastra

acuto mentre si cammina

area interessata dal tendine che si estende su tutta la pianta del piede

schiacciamento dopo il sonno. Blunt a riposo, aumenta con il carico sulla gamba

gonfiore dell'arco del piede

frattura del calcagno

forte, non cessante. Acuto di notte

dalla caviglia all'osso del tallone

infiammazione, arrossamento, gonfiore del tallone e della caviglia

Perché il tallone fa male

La posizione diritta del busto di una persona causa enormi carichi sulle gambe. Ogni passo porta alla pressione sugli arti inferiori con una forza di 1,5 peso corporeo. Con movimenti improvvisi, questa forza aumenta di 3-4 volte. Il calcagno e i tendini sono ammortizzatori naturali del sistema muscolo-scheletrico umano. Senza misure preventive, controllo sul peso del proprio corpo, c'è un sovraccarico sistematico delle gambe, che può trasformarsi in una malattia. Il dolore al piede e al tallone sono associati a molti fattori.

Tutte le cause del dolore al tallone possono essere suddivise in diversi gruppi:

  • non associato a cambiamenti patologici nel corpo:
  1. La tensione dei muscoli e dei legamenti dal bisogno di una lunga permanenza in piedi, sollevamento pesi (alcuni tipi di professioni, allenamento).
  2. Costante indossando scarpe scomode o con i tacchi alti.
  3. Atrofia dello strato grasso causata da una forte diminuzione del peso corporeo o da un grande sforzo fisico, piedi piatti.
  4. Obesità o aumento di peso rapido
  5. Corn.
  • malattia del piede:
  1. sperone calcaneare;
  2. tendinite (infiammazione) del tendine di Achille;
  3. apofisite del calcagno;
  4. Deformazione di Haglund;
  5. borsite;
  6. esostosi calcaneare;
  7. achillodinia;
  8. sindrome del tunnel tarsale;
  9. nevralgia di Morton;
  10. deformità in valgo del piede, ecc.
  • malattie sistemiche:
  1. Malattia di Bechterov;
  2. osteomielite del calcagno;
  3. tubercolosi ossea;
  4. gotta;
  5. artrite reumatoide e reattiva;
  6. tumori, metastasi di neoplasie maligne;
  7. angiopatia diabetica;
  8. infezioni ossee;
  9. epifisite;
  10. crepe causate da diabete, micosi o dermatiti.
  • infortunio:
  1. stiramento, rottura del tendine;
  2. contusione;
  3. danno ai legamenti;
  4. fratture, fessure del calcagno.

Fa male attaccare

Con le patologie della zona del tallone, quando si avanza si ha dolore al tallone. Ciò è comprensibile, perché consiste nel calcagno, muscoli, legamenti, tendini, tessuto adiposo e connettivo denso, permeato da una rete di vasi sanguigni e fibre nervose. Qualsiasi processo infiammatorio, trauma o deformazione delle parti che formano il tallone sotto la pressione del peso di una persona porta al dolore. Fa male attaccare a:

  • Malattie Bekhterov. A causa della predisposizione genetica, alcune persone sviluppano un'infiammazione cronica delle articolazioni e delle vertebre dello scheletro. La lesione infiammatoria si diffonde prima lungo la spina dorsale e quindi colpisce le caviglie, le regioni di Achille e il tallone del tendine. Questi processi causano dolore, anche se non hanno un effetto così distruttivo come nell'artrite reumatoide.
  • Gotta. La causa di questa malattia è un alto livello di acido urico nel sangue, manifestato in persone di oltre 40 anni. I cristalli di urato si depositano nelle articolazioni, bloccando la mobilità e occasionalmente causando la loro forte infiammazione, chiamata artrite gottosa. Tali processi possono includere dita dei piedi e caviglie. L'attacco di gotta è accompagnato da gonfiore dell'articolazione e dei tessuti circostanti, premendo il dolore, che aumenta con il passo sulla gamba.
  • L'artrite reumatoide è una malattia sistemica in cui i linfociti (cellule immunitarie) distruggono le cellule del tessuto connettivo delle articolazioni, percependole come estranee. Allo stesso tempo, molte piccole e grandi articolazioni del corpo umano per tipo di poliartrite sono colpite simultaneamente. Sul piede, i tessuti della caviglia e delle falangi vengono distrutti. In primo luogo, le gambe dolgono di notte, nel processo di sviluppo della malattia il dolore diventa permanente.
  • L'osteomielite del calcagno è una lesione infettiva di tutti gli elementi dell'osso. Questo processo è lungo, si manifesta come una malattia secondaria sullo sfondo di ulcere diabetiche o lesioni della zona del tallone. È caratterizzato dalla formazione di un'ulcera aperta non cicatrizzante sulla pelle del tubero calcaneale. Il dolore che ne deriva non è acuto, ma costante. Una caratteristica caratteristica è la perdita di supporto sulla gamba, l'incapacità di camminare senza aiuti.

Quando cammini dopo il sonno

A volte è difficile per una persona "disperdere" dopo il sonno: c'è una pesantezza alle gambe, intorpidimento e un dolore sordo al piede. Dobbiamo procedere con cautela, scegliendo una posizione comoda della suola del piede. Nel tempo, quando si cammina, il dolore scompare, ma può tornare dopo che una persona è seduta o sdraiata. Se tali sintomi diventano un evento normale, dovresti consultare un medico, perché la causa potrebbe essere una malattia chiamata fascite plantare.

Fascia del piede - tessuto connettivo sottocutaneo che svolge la funzione portante e trofica. Lo sforzo costante sugli arti inferiori, la posizione innaturale del piede, associata a indossare scarpe scomode oa piedi piatti, portano a processi infiammatori della fascia e al loro danno anatomico. Questi processi causano dolore nel tallone quando si cammina. Nel tempo, i sali di calcio si depositano nella zona dell'infiammazione, formando una crescita ossea patologica. I cambiamenti degenerativi nel calcagno portano a dolore cronico.

Dolori dolorosi cosa fare come trattare

Il dolore nel tallone durante il cammino è un sintomo comune di varie malattie o degli effetti di fattori traumatici, familiari a quasi tutti. Nelle donne, una tale malattia è più comune che negli uomini, a causa del camminare con i tacchi alti.

Il tallone dovuto alla struttura anatomica e alla presenza di uno strato denso di grasso può sopportare carichi enormi. Ma a causa della struttura spugnosa del calcagno, il gran numero di nervi che lo attraversano, i vasi sanguigni, è molto vulnerabile e sensibile alle ferite o alle malattie. Il danno a molte terminazioni nervose porta a dolore costante quando si cammina, difficoltà e talvolta l'impossibilità di calpestare il tallone.

Caratteristiche del tallone

Il tallone serve come una sorta di ammortizzatore quando si fa affidamento sul piede. Rappresenta la maggior parte del carico mentre si cammina o si sta in piedi sulle gambe. Il tallone consiste di muscoli, legamenti, tendini, calcagno, uno spesso strato di grasso, una rete di vasi sanguigni e una moltitudine di fibre nervose.

Il calcagno spugnoso è la più grande delle 26 ossa scheletriche del piede. Situato nella parte inferiore del metatarso posteriore. Ha un corpo schiacciato lateralmente e leggermente allungato, un calcagno ben palpabile e due superfici articolari che servono per l'articolazione con l'osso cuboide di fronte e l'osso di talco dall'alto. Inoltre, c'è una proiezione, che è il supporto dell'astragalo. Lega le ossa della parte inferiore della gamba e dei talloni.

Cause del dolore al tallone quando si cammina

Il dolore al tallone può verificarsi a causa di una serie di motivi, che sono condizionalmente suddivisi in diversi gruppi: fattori non correlati a malattie; malattie con danno diretto alle strutture del piede; malattie che colpiscono l'apparato osteo-articolare; lesioni.

Ragioni non causate dalla malattia

  1. Il sovraccarico prolungato delle strutture del piede contribuisce alla comparsa della "sindrome del dolore al tallone". Indossare scarpe con una scarpa inadatta, sollevare, sottopancia, così come cambiare frequentemente tacchi alti a livelli insolitamente bassi, può portare a muscoli eccessivi. La tensione del piede potrebbe essere dovuta al piede piatto.
  2. L'atrofia del "cuscinetto" adiposo sottocutaneo nel tallone si verifica a seguito di una drammatica perdita di peso o di un aumento dell'attività fisica quotidiana, insieme a un sovraccarico fisico.
  3. Costante in piedi sulle gambe per un'intera giornata. Alla fine della giornata, le gambe si stancano e la persona può provare dolore ai talloni quando cammina.
  4. L'obesità stabile o un forte aumento di peso in breve tempo aiuta ad aumentare il carico sul piede.

Malattie delle strutture del piede, manifestate dal dolore ai talloni

  1. Fascite plantare o plantare è la causa più comune di dolore nella zona del tallone. La patologia è comunemente nota come sperone calcaneare. Questa è una malattia del piede, caratterizzata da lesioni infiammatorie dell'aponeurosi plantare, un foglio denso di tessuto connettivo che collega le basi delle falangi prossimali delle dita con la superficie anteromediale dell'osso del tallone. Lo stretching, l'infiammazione asettica, la micronadria della fascia plantare sono il risultato di un maggiore stress su di esso, debolezza dell'apparato legamentoso, ipertonio dei muscoli gastrocnemio, ecc. Il processo coinvolge mucose, tessuti molli e periostio, accompagnati dalla deposizione di sali di calcio nell'area dell'infiammazione. Di conseguenza, si forma una crescita ossea patologica, che porta a dolore cronico nel tallone quando si cammina (calcanodinia).
  2. Tendinite di Achille - una lesione infiammatoria del tendine calcaneale, accompagnata da alterazioni degenerative.
  3. La malattia del nord, o apofisite del calcagno, è spesso una malattia diagnosticata nei bambini, accompagnata da tensione dolorosa e / o stiramento di tendini e muscoli, che porta a dolore al piede dopo una lunga corsa, a praticare sport oa causa della rapida crescita dello scheletro.
  4. La malattia di Haglund - Shinz è una malattia causata dalla necrosi asettica (necrosi) della superficie ossea al posto del più grande effetto meccanico.
  5. La borsite è un'infiammazione della cavità sinoviale con abbondante produzione e accumulo di essudato infiammatorio in essa.
  6. Achillodinia - la comparsa di infiammazione nel tendine del tallone.
  7. La sindrome del canale tarsale è caratterizzata dalla compressione dei rami del nervo tibiale posteriore.
  8. La nevralgia di Morton, o neuropatia da compressione dei nervi plantari, è una compressione comprendente i nervi comuni della suola, che innervano le dita del piede. Il risultato è un forte bruciore che si diffonde su tutta la superficie della suola.
  9. Neuropatia sensoriale di natura ereditaria - un tipo di polineuropatia. Nel tipo di patologia autosomica dominante, vi è l'ipotrofia delle gambe distali con disturbi di sensibilità dissociati, che portano a forti dolori ai piedi.
  10. La deformità in valgo del piede è una patologia caratterizzata da una curvatura a forma di X dell'asse dei piedi, a seguito della quale si appiattiscono, "collassando" verso l'interno, e i talloni ruotano verso l'esterno.

Malattie comuni che portano a danni alle ossa e alle articolazioni dei piedi

  1. L'eritromelalgia è una rara malattia vascolare causata dalla dilatazione parossistica dei capillari e delle piccole arterie, che disturbano i riflessi vasomotori periferici. Il piede può essere l'area interessata, con dolori di bruciore che occasionalmente si verificano dall'esposizione al calore.
  2. Neoplasie maligne nelle ossa dei piedi. La crescita del tumore porta alla compressione delle terminazioni nervose e dei vasi sanguigni, causando dolore cronico.
  3. Malattia metastatica Le metastasi del cancro con flusso sanguigno sono registrate nell'arto inferiore, in particolare nel piede.
  4. L'artrite reumatoide è una malattia infiammatoria-degenerativa sistemica che colpisce le piccole articolazioni di tutto il corpo, compresi i piedi.
  5. La spondilite anchilosante è una grave malattia sistemica di natura cronica, che colpisce il vantaggio delle articolazioni e delle articolazioni delle vertebre. A volte, a causa dell'ossificazione dei legamenti e dei dischi delle articolazioni spinali, il paziente avverte dolore al tallone.
  6. L'osteomielite è una infezione batterica che colpisce l'osso, il periostio e il midollo osseo. Con osteomielite del calcagno, si osserva deformità e sclerosi delle strutture ossee.
  7. Tubercolosi dell'osso con la sua fusione o necrosi.
  8. La gotta è una grave malattia metabolica. La deposizione di cristalli di acido urico nelle articolazioni porta a pronunciate deformazioni delle ossa, e nei reni - all'infiammazione e alla formazione di calcoli.
  9. Varie malattie infettive. Alcune infezioni intestinali, come la yersiniosi o la salmonellosi, così come le infezioni urogenitali, sono la gonorrea o la clamidia. Scorrendo in una forma latente, spesso portano al verificarsi di artrite reattiva, che colpisce insieme ad altre articolazioni e articolazione del calcagno.
  10. Talloni screpolati derivanti da piede diabetico, micosi o dermatite.

lesioni

  1. Rottura o distorsione del tendine.
  2. Frattura o fessura del calcagno.
  3. Tacchi lividi

La natura del dolore nel tallone quando si cammina

A seconda del fattore eziologico, i talloni possono ferire in modi diversi. Per natura, il dolore sta bruciando, tagliando, opaco, sparando, facendo male. È importante distinguere le sue caratteristiche, aiuterà i medici a determinare la causa esatta e prescriverà un trattamento adeguato. Il dolore può essere la manifestazione iniziale della malattia del piede o uno dei sintomi di una malattia comune.

Il dolore bruciante si verifica nell'eritromelalgia e nella polineuropatia. Nel primo caso, il caldo o addirittura il sonno sotto una coperta calda porta all'espansione patologica dei capillari e dei vasi sanguigni negli arti, a seguito della quale una persona soffre di una sensazione di bruciore debilitante non solo nel tallone, ma nell'intero piede. Sonno e umore sono disturbati, il disagio si verifica mentre si cammina. La pelle sul tallone diventa rossa con un colore tinta bluastra. C'è solo un desiderio: raffreddare le gambe, lasciandole cadere in acqua fredda. Nel secondo caso, ad esempio, nella nevralgia metatarsale, la compressione dei nervi plantari si conclude con la comparsa di dolori acuti e brucianti che si diffondono su tutto il piede. L'infiammazione o la lesione del tendine si manifestano anche a causa di un bruciore acuto nella zona interessata.

Il dolore al tallone, affetto da fascite, si verifica quando si cammina dopo aver dormito o riposato, soprattutto al mattino. È così forte e insopportabile che una persona è costretta ad evitare di calpestare il tallone. A riposo, il dolore si attenua o diventa noioso, ma al minimo carico sul tallone riprende. Il ritorno del dolore durante la deambulazione è dovuto a ripetute micro-fratture dell'aponeurosi infiammata ed edematosa, che crescono insieme durante l'assenza di attività motoria umana.

Quando i pazienti sperone calcagno si lamentano di dolore dolorante opaco nel mezzo del tallone, aggravato dal camminare. Ogni dolore può essere diverso: periodico, quando si calpesta il tallone o costante dolore, alternando acuto quando si cammina. Spesso, una persona sente un chiodo nel tallone. Le persone obese hanno il tempo più difficile. Sono dovuti all'obesità, il carico sulle gambe è parecchie volte superiore a quello delle persone che hanno un peso normale.

Tendinite di Achille, rottura del legamento, fascite plantare, contusioni del tallone sono spesso diagnosticate negli atleti da jogging o da coloro che sono costretti ad aumentare drasticamente il carico sistematico sulle gambe.

Il dolore acuto insopportabile nel tallone con l'impossibilità di affidarsi ad esso appare con una frattura del calcagno. I traumatologi sanno che il periodo di accrescimento osseo e il periodo di recupero è molto lungo. Anche dopo la rimozione dell'intonaco, il paziente non può attaccare completamente il tallone ferito per lungo tempo.

La lesione delle articolazioni del piede, accompagnata da dolore di varia intensità, si verifica nell'artrite reumatoide, nella spondiloartrite anchilosante, in alcune malattie autoimmuni sistemiche o infettive. Il diabete porta a una violazione del tessuto trofico dei piedi, manifestato da crepe dolorose e ulcere sui talloni.

Diagnosi di patologie che portano al dolore al tallone

Per il dolore al tallone, fare riferimento a un reumatologo o traumatologo ortopedico. Potrebbe essere necessario consultare altri specialisti "stretti": un oncologo, uno specialista in malattie infettive, un chirurgo o un neuropatologo.

Lo schema delle misure diagnostiche è determinato dopo l'esame fisico del paziente. Raccogliendo anamnesi e disturbi per accertare la presenza di malattie croniche o recentemente trasferite, un esame fisico visivo con palpazione dell'area dolorosa consente al medico in questa fase di effettuare una diagnosi preliminare e di prescrivere gli esami necessari, i cui risultati serviranno come base per confermare o escludere la presunta patologia.

Diagnosi di laboratorio

  • "Biochimica" e analisi del sangue clinicoconsentono di rilevare la presenza di infiammazione, come l'artrite. Un aumento dei livelli di acido urico indica la gotta.
  • Esame del sangue per i marcatori tumorali. Prescritto per sospetto tumore maligno.
  • Prove di cheating con la definizione di fattore reumatoide, complessi immunitari circolanti, albumina, proteina C-reattiva, rilevamento di anticorpi anti-streptolizina. Necessario per confermare malattie reumatiche e autoimmuni.
  • Studio batterioscopico essudato prelevato dopo la puntura della sacca articolare. Questi metodi consentono di identificare la lesione infiammatoria della borsa.
  • Esame microbiologico raschiando l'uretra per determinare l'agente eziologico dell'infezione della sfera genitale.
  • Analisi batteriologiche del liquido articolareper chiarire la natura dell'infiammazione, il tipo di agente patogeno e determinare la sua sensibilità agli antibiotici.
  • Esame del sangue per lo zucchero. È necessario determinare il livello di glucosio nel diabete, in modo che, stabilizzando l'indicatore, si riduca l'effetto negativo dello zucchero sui vasi delle gambe.

Diagnostica strumentale

  • radiografia - metodo diagnostico leader per il dolore nel tallone. Consente di identificare le violazioni dell'integrità del tessuto osseo e altri specifici cambiamenti nelle strutture.
  • Biopsia ossea di puntura. È indicato per sospetto danno tubercolare al sistema scheletrico.
  • Puntura del sacco sinoviale. Condotto con sospetta borsite.
  • Ultrasuoni, risonanza magnetica nucleare o CT. Assegnare in caso di controversia o per identificare un tumore maligno.
  • elettroneuromiografia - registrazione dei potenziali bioelettrici dei muscoli sullo sfondo dell'eccitazione delle fibre muscolari.

Trattamento del dolore al tallone

Il dolore nel calcagno è un sintomo di una condizione patologica o della malattia di base. Sulla base di questo metodo di trattamento è selezionato. Ma prima, il paziente deve aderire alle raccomandazioni generali:

  • riposare di più ed eliminare le lunghe passeggiate quotidiane o stare in piedi;
  • rifiutare scarpe con una scarpa scomoda con un tacco alto o la sua completa assenza;
  • ridurre il peso nell'obesità;
  • utilizzare i supporti del collo del piede o indossare scarpe ortopediche;
  • fare esercizi terapeutici per i piedi.

In caso di dolore al tallone, non correlato al trauma, alleviano la malattia principalmente con l'aiuto di una terapia conservativa. Se il dolore è una conseguenza della malattia di base, l'enfasi è sul suo trattamento e, a seconda della malattia, la terapia ha le sue sfumature: durante le infezioni urogenitali, gli antibiotici sono prescritti per l'eradicazione dei microrganismi; per l'artrite reumatoide, vengono utilizzati farmaci antinfiammatori non steroidei e corticosteroidi; la tubercolosi ossea viene trattata con antibiotici e farmaci anti-tubercolosi sintetici.

Trattamento di suole fascite:

  • corso prendendo uno dei farmaci anti-infiammatori non steroidei (diclofenac, nimesulide, o altro);
  • con l'inefficacia degli analgesici non narcotici rendono il blocco della droga extra-articolare;
  • taping;
  • fisioterapia, come l'elettroforesi;
  • comprime sul tallone con una soluzione di Dimexidum, novocaina, acido acetilsalicilico;
  • applicazioni da una miscela di tintura di Sabelnik, olio di tasso e mummia;
  • la ginnastica;
  • massaggio ai piedi.

In certe patologie, accompagnate da costante dolore alla pianta del piede, spesso viene utilizzata l'ortesi (tutore) o la stecca. Per le fratture del calcagno per immobilizzazione sulla gamba dal ginocchio alle dita imporre una stecca di gesso per un periodo di 3-8 settimane.

Da procedure fisioterapiche, oltre all'elettroforesi, sono efficaci la terapia ad onde d'urto, la terapia magnetica e laser, l'ecografia, la fonoforesi e l'UHF. Aiuta anche la terapia manuale, il massaggio.

Il trattamento chirurgico è indicato per i casi gravi di patologie che non possono essere eliminate con metodi medici di trattamento. L'operazione viene eseguita quando il tendine si rompe, in alcuni casi, per rimuovere lo sperone del tallone, ecc.

Il tallone fa male, fa male ad attaccare: cause e trattamento

Il piede umano è un meccanismo naturale unico che ci consente di muoverci comodamente, offre elevata stabilità, manovrabilità e velocità, e tutto questo nonostante le ridotte dimensioni rispetto al resto del corpo. Una delle parti più importanti del piede è il tallone, che svolge la funzione di deprezzamento nel processo di camminare e correre. Ciò è possibile grazie alla speciale struttura del calcagno e ad uno spesso strato di grasso sottocutaneo che forma un "cuscino" sul quale riposiamo dolcemente. Spesso questo è accompagnato da sensazioni spiacevoli, e poi sorgono domande: cosa fare se il tallone fa male, fa male ad attaccare ed è impossibile camminare normalmente?

Capire le cause di questo problema non è facile, perché il dolore nella zona del tallone accompagna un certo numero di malattie e ferite. Tuttavia, il più delle volte il sintomo è dovuto a fattori non patologici: un carico elevato sulle gambe o indossare scarpe scomode. In questa situazione, soprattutto il gentil sesso, affascinato da bellissime scarpe col tacco alto. Ma sotto i segni della stanchezza delle gambe banali può nascondere gravi malattie che devono essere notate in tempo e iniziare a guarire. Pertanto, comprendiamo insieme perché i talloni possono ferire al mattino o costantemente, camminando o a riposo, dal basso, dietro o ai lati - in una parola, discuteremo tutte le possibili cause del problema e prendere in considerazione le opzioni di trattamento a casa.

Caratteristiche del tallone di una persona

Lo scheletro del piede è formato da ventisei ossa, il che è davvero sorprendente, date le sue dimensioni modeste. Il calcagno è il più grande di questa costruzione, ha una struttura spugnosa e un corpo allungato appiattito sui lati. Dal davanti, si articola con l'osso cuboide, dall'alto - con l'ariete, e dietro c'è una sporgenza - il tubercolo calcaneale a cui il tendine di Achille è più potente nel corpo umano. Nell'area del tallone inferiore c'è uno strato di grasso cellulare di 1-1,5 cm di spessore che contiene un'intera rete di vasi e nervi infiammabili, e questo è uno dei motivi frequenti per cui il tallone fa male e fa male ad attaccare.

Le superfici posteriori e laterali del calcagno sono praticamente indifese - la pelle qui è sottile, c'è una piccola quantità di tessuto adiposo, e ci sono molte navi e terminazioni nervose. Pertanto, lividi e sublussazioni che si sono verificati in questa zona almeno una volta in quasi ogni persona, portano sofferenza tangibile e non vanno via per molto tempo, per non parlare di dislocazioni a pieno titolo, fratture, distorsioni e rotture dei legamenti.

Quindi cosa può ferire nel tallone? Ecco le opzioni principali:

Il calcagno stesso funge da fonte di dolore per l'artrite reattiva, l'osteomielite, la tubercolosi, l'apofisite o l'osteocondropatia del tubero, inoltre si può verificare una frattura o addirittura una frattura;

Le articolazioni circostanti - il calcagno-cuboide, calcaneal-ram-navicular - possono diventare infiammate da alcune malattie comuni, ad esempio, con la gotta;

Legamenti, tendini e fasce - questi elementi dello scheletro del piede sono tra i colpevoli più frequenti di una situazione in cui il tallone fa male e fa male ad attaccare. Le tre diagnosi più comuni sono: fascite plantare, infiammazione dei legamenti della caviglia laterale e distorsione del tendine di Achille;

Borse sinoviali, che in questa zona due. Il primo è più grande e circonda la parte inferiore della schiena del calcagno, e il secondo è piuttosto piccolo e si trova dietro la giunzione del tubero calcaneale con il tendine di Achille. L'infiammazione delle borse sinoviali è chiamata "borsite", nel primo caso - tallone, e nel secondo, Achillobursitis o Achillodynia;

Nervi e vasi intrecciano il tallone con una rete spessa, quindi se ti fa male calpestare il tallone, questo è spesso il motivo. Tra i fattori neurogenici più comuni, si possono distinguere varie polineuropatie ed eritromelalgia, e tra i fattori vascolari, l'angiopatia diabetica;

La pelle e il tessuto adiposo sottocutaneo possono essere coinvolti nel processo infiammatorio che si verifica nelle strutture più profonde della regione del pericarpo, inoltre, ci sono spesso effetti traumatici esterni - contusioni, ferite, ustioni.

In che modo il dolore al tallone suggerisce una causa?

Ciò che esattamente può infiammare e tormentare i tacchi, abbiamo capito, ora passiamo dalla localizzazione alla natura delle sensazioni sgradevoli, perché è questo fattore che aiuta a determinare la diagnosi preliminare.

Se il tuo tallone fa male a lungo e ti fa male calpestare il piede senza una ragione apparente, non cercare di indovinare la malattia e recuperare su Internet, non spendere soldi per medicinali indotti da un chimico farmaceutico - contatta il tuo medico per un aiuto!

Dolore lancinante, bruciore ai talloni e ai piedi

La sensazione di calore, formicolio o bruciore, dolore insopportabile nel tallone o nel piede intero è quasi sicuramente neurogena. È il caso dell'eritromelalgia, della nevralgia metatarsale di Morton, della sindrome del canale tarsale e di alcune polineuropatie: diabetica, demielinizzante (in particolare per le sindromi di Guillain-Barré e Fabry).

Lo stato di salute dei pazienti peggiora drammaticamente dopo una notte di sonno sotto una coperta calda o semplicemente durante la stagione calda, quando le navi e i capillari si espandono ulteriormente. Una forte sensazione di bruciore nella zona dei piedi provoca il desiderio di abbassare le gambe in acqua fredda.

Nell'eritromelalgia, il rossore o anche la cianosi della pelle degli arti inferiori funge da ulteriore segno diagnostico. Il neuroma di Morton è caratterizzato da dolore bruciante nelle dita dei piedi, che si spiega con l'ispessimento del nervo plantare e spesso irradia verso il tallone, che è doloroso attaccare. E con la sindrome del canale tarsale, la persona sente anche intorpidimento e formicolio nella zona della caviglia interna, un eccitante arco del piede.

Dolore al tallone al mattino

Praticamente con qualsiasi malattia infiammatoria o degenerativa-distrofica che colpisce l'area del piede e del polso, il dolore aumenterà al mattino, poiché durante il riposo notturno le strutture danneggiate hanno il tempo di recuperare parzialmente, ma la vera causa del trauma non scompare da nessuna parte. La persona inizia l'attività fisica, il tessuto è nuovamente danneggiato, c'è dolore. Un tale effetto "cerchio chiuso" è più caratteristico di fascite plantare, sperone calcaneare, gotta, artrite e artrosi. Il secondo sintomo unificante per questo gruppo di malattie è il fatto che il dolore è molto meno pronunciato a riposo, ma non appena una persona prova a camminare, i suoi talloni fanno male e il movimento normale diventa quasi impossibile.

Fa male camminare sul tallone, il dolore aumenta con il camminare

Sarebbe strano considerare questo segno importante dal punto di vista diagnostico, dal momento che in caso di malattia o infortunio, i talloni sarebbero più dolorosi da attaccare che non da quelli. Pertanto, dovresti prestare attenzione ai sintomi aggiuntivi: benessere generale, temperatura, presenza di dolore in altre parti del corpo. Un momento più significativo è il costante dolore ai talloni, che non si placa nemmeno a riposo, e aumenta solo durante il cammino. Questo accade con l'artrite reattiva, l'osteomielite, la tubercolosi ossea e altre gravi patologie infiammatorie. Ma tali malattie sono sempre caratterizzate da sintomi luminosi e, oltre ai piedi, quasi certamente influenzano altre parti dello scheletro. D'altra parte, accade anche che a riposo il disagio degli arti inferiori sia completamente assente, ma è doloroso attaccare il tallone. La spiegazione è abbastanza inaspettata.

La fonte di un dolore acuto nel tallone quando si cammina non può essere la struttura del tallone, ma il nervo sciatico. Quando viene serrato e la persona fa affidamento sulla gamba, il dolore "spara" dall'alto verso il basso direttamente al tallone, quindi sembra che ci sia dentro la ragione.

Un altro esempio di irradiazione del dolore è la sindrome del tunnel tarsale, che è caratterizzata dalla compressione del nervo tibiale nel canale mediale della caviglia. Le manifestazioni iniziano con l'intorpidimento del tallone, l'arco del piede e l'area della caviglia interna, poi si verifica formicolio, e infine, il dolore brucia che si alza e dà nel gluteo.

Dolore nella parte posteriore dei talloni

Le cause più comuni di dolore in questa zona sono i talloni di sfregamento della scarpa, o, più seriamente, i lividi, le crepe e le fratture dell'osso del tallone derivanti da lesioni. Quasi tutti, almeno una volta nella vita, hanno avuto un calcio così sfortunato, ad esempio, non calcolando la distanza dall'ostacolo che si trova dietro durante il backswing. La borsite calcanea e i tendini di Achille sono a volte diagnosticati. Tra le diagnosi relativamente rare va menzionata la deformità di Haglund - questa è l'esostosi calcaneare (crescita ossea e cartilaginea), che si localizza esattamente nella zona posteriore del tallone superiore e causa dolore quando si cammina, e inoltre complica in modo significativo la selezione delle scarpe.

Dolore nelle superfici laterali dei talloni

La causa del dolore nell'area della superficie interna del tallone è più spesso lo stiramento dei legamenti mediali della caviglia, ottenuto girando il piede verso l'esterno. La situazione opposta, quando il tallone ferisce dal lato esterno, si verifica almeno e indica che la persona ha attorcigliato la gamba verso l'interno. Inoltre, il caso può essere livido, rotto o fratturato - in breve, il problema ha quasi sempre un'origine traumatica, ed è impossibile non notare un tale evento a causa del forte dolore e del conseguente edema.

La frattura del calcagno è una delle più difficili: è spesso accompagnata da spostamento di frammenti, rottura di legamenti e tendini, richiede un'attenta immobilizzazione dell'arto e cura per 3-4 mesi, durante i quali il paziente non deve calpestare il tallone.

Malattie che causano dolore al tallone

Consideriamo ora le probabili cause di indisposizione in maggiore dettaglio e scopriamo cosa fare se si ha un calcagno dolorante e fa male camminare sul piede - come trattarlo, come liberarsi del dolore e prevenire il ripetersi del problema.

Non toccheremo ferite sulla zona del labirinto, come lividi, crepe, fratture, distorsioni e distorsioni, perché il momento di ricevere tali ferite non può passare inosservato, e la persona ferita conosce certamente la risposta alla domanda sul perché ha un dolore nel tallone a piedi. Se si verifica una tale disgrazia, applicare freddo secco al luogo ferito, immobilizzare la gamba e consultare un medico il più presto possibile.

Artrite del tallone

Questa è una lesione infiammatoria del calcagno, delle sue strutture e tessuti circostanti. Raramente si verifica in isolamento - come regola, anche altri giunti sono interessati.

Secondo l'eziologia, l'artrite calcaneare è suddivisa nelle seguenti categorie:

Reattivo: inizia come una complicanza poche settimane dopo l'infezione, più spesso respiratoria, intestinale o urogenitale;

Reumatoide: si verifica in seguito all'attacco di cellule immunitarie sui tessuti del corpo;

Post-traumatico - diventa una risposta al livido, lussazione, distorsione, frattura o frattura del calcagno risultante;

Gotta - a causa dell'alto livello di acido urico nel sangue e della deposizione dei suoi sali (urati) sulle superfici articolari.

Ogni forma di artrite calcaneare si manifesta con una diversa intensità del dolore, tranne per questo, si verificano spesso gonfiore e arrossamento della pelle. Il programma di trattamento dipende interamente dalla natura della malattia e può includere la nomina di farmaci anti-infiammatori non steroidei, antibiotici, ormoni, immunomodulatori, condroprotettori, stimolanti rigenerativi e cicatrizzanti, fisioterapia e in casi gravi - intervento chirurgico.

Artrosi del tallone

La malattia è un processo degenerativo-distrofico, che porta al diradamento della cartilagine e alla comparsa di escrescenze ossee (osteofiti) sulle superfici articolari. L'artrosi dei talloni è molto spesso associata a fascite plantare e sperone calcaneare.

Cause della malattia:

Indossare scarpe a tacco alto scomode;

Carichi pesanti sulle gambe;

Carenze di vitamine e minerali;

L'osteoartrosi dei talloni inizia a mostrare un aumento della fatica delle gambe, uno scricchiolio quando si cammina, poi il disagio aumenta gradualmente, i piedi si deformano, i talloni fanno male, fa male a gambe e negli ultimi stadi della malattia il movimento diventa impossibile anche con l'aiuto di una canna o stampelle. È importante non iniziare l'artrosi del tallone, iniziare a prendere i condroprotettori il prima possibile, a fare un massaggio, a sottoporsi a terapia fisica, a sottoporsi a fisioterapia. Un metodo radicale per il trattamento dell'artrosi dei talloni è l'artroplastica, cioè la rimozione chirurgica degli osteofiti e l'accumulo di cartilagine.

Fascite plantare

L'aponeurosi plantare, o fascia plantare, è un lembo allungato di tessuto connettivo denso che si attacca al tubercolo calcaneale su un lato e alle teste delle ossa metatarsali sull'altro lato, formando e sostenendo l'arco del piede. Con i carichi aumentati sull'aponeurosi, le sue micro-rotture avvengono nell'area del tallone, dove la tensione è più forte, che porta all'infiammazione, e quindi il tallone fa male, fa male a calpestare il piede, e più spesso entrambi gli arti soffrono allo stesso tempo. Le donne con più di 40 anni che sono abituate a indossare scarpe a spillo, così come atleti professionisti e persone con la gotta, piedi piatti, diabete e sovrappeso, sono le più a rischio di sviluppare fascite plantare.

Il sintomo più caratteristico della malattia è un forte dolore ai talloni al mattino. Ciò è spiegato dal fatto che durante la notte di sonno, l'aponeurosi si incrina parzialmente, ma non appena una persona si alza e inizia a camminare, il danno si ripresenta, e nello stesso punto. La situazione è aggravata dalla frequente complicanza della fascite plantare - lo sperone calcaneare, che discuteremo separatamente di seguito. Se lo sperone non è ancora emerso, il trattamento è per lo più conservativo - farmaci anti-infiammatori, antidolorifici, trattamento delicato, massaggi, pediluvi e fisioterapia.

Sperone calcaneare

Questo termine nella vita di tutti i giorni è chiamato osteofita, cioè crescita ossea che si verifica nel piano della fascia plantare o sopra di esso nel punto di attacco al tubercolo calcaneale. Osteofito è formato da sali di calcio come risultato di costante irritazione del periostio e infiammazione asettica in questa zona, in altre parole, lo sperone calcaneare è una conseguenza diretta della fascite plantare. La lunghezza della crescita varia da 2 a 12 mm e il tallone fa male e fa male fare un passo sulla gamba perché i tessuti molli sono feriti.

L'intensità delle sensazioni dolorose dipende, piuttosto, non dalla lunghezza dello sperone, ma dalla sua posizione. Se le terminazioni nervose sono vicine, il dolore sarà molto forte, come se un chiodo fosse stato spinto nel tallone, specialmente al mattino. Entro la sera, il malessere può anche aumentare, a causa delle gambe stanche e dei micro-danni accumulati durante il giorno. Durante il sondaggio è possibile rilevare uno sperone calcaneare di notevoli dimensioni. Il metodo di trattamento più efficace e affidabile è la terapia a onde d'urto, durante la quale l'osteofita viene distrutta dagli ultrasuoni e prodotta con il flusso sanguigno.

Tendinite d'Achille

Questa è un'infiammazione asettica che colpisce sia il tessuto attorno al tendine (peritendinite), sia il tendine di Achille stesso (tendinite), o il luogo del suo attaccamento al calcagno (entesopatia). Tutte e tre le forme possono fluire sia in isolamento che insieme, così come muoversi in achillodinia e portare alla formazione dello sperone calcaneare. La tendinite si verifica a causa del costante sovraccarico della caviglia e, talvolta, dopo una singola lesione al tendine di Achille, ad esempio, in una persona anziana che improvvisamente ha deciso di entrare per un esercizio fisico.

Di regola, la malattia si sviluppa gradualmente. Inizialmente, il paziente avverte dolore nell'area del tendine, spara al tallone e disturba principalmente al mattino. Dopo un riscaldamento o una breve camminata, il disagio viene rilasciato. Dopo alcune settimane, il dolore si intensifica, non passa per tutto il giorno, è particolarmente difficile camminare per le scale o salire su una superficie inclinata. Il muscolo del polpaccio è teso, la caviglia si arrossa e si gonfia leggermente e può diventare calda al tatto. Il trattamento della tendinite di Achille è conservativo: riposo, bendaggio stretto della gamba, terapia con FANS, fisioterapia e massaggio. In caso di dolore insopportabile, i blocchi di iniezione vengono effettuati utilizzando ormoni steroidei.

tallone borsite

Nella zona del calcagno ci sono due borse sinoviali o bursa: una, molto piccola, è in alto, dietro il punto di attacco del tendine di Achille, e la seconda, più grande, è nella parte inferiore, sotto la pelle della superficie posteriore del tallone. I sacchetti sinoviali sono cavità isolate con fluido articolare che riducono l'attrito e proteggono le ossa dalle lesioni. La costante pressione sulla borsa o l'ingestione di agenti patogeni infettivi, come stafilococchi o streptococchi, porta allo sviluppo di borsite. Nel primo caso, la malattia è chiamata "achillobursite" o altrimenti "achillodinia" e nella seconda "borsite del tallone".

La malattia può essere il risultato di indossare scarpe scomode con uno sfregamento, tallone stretto, e può anche essere una complicazione di lesioni o di un'infezione sistemica (tubercolosi, gonorrea). La borsite di Podyatochny e l'achillodinia sono diagnosi ben note agli atleti e ai ballerini professionisti. È abbastanza semplice riconoscere la malattia: la borsa infiammata è piena di essudato sieroso e talvolta purulento, a causa del quale aumenta di volume e rigonfiamenti, la pelle in questo luogo è rossa e calda, il dolore grave si verifica quando premuto, anche solo fare un passo sul tallone fa male, per non parlare cercando di camminare. Il trattamento è prevalentemente conservativo: per infiammazione asettica, FANS e corticosteroidi, per antibiotici infettivi, in un caso grave, una puntura del sacco sinoviale per pompare il pus. In ogni caso, mostra riposo, scarpe ortopediche e fisioterapia.

Spina dorsale di Calico

Le spine, o verruca plantare, sono una crescita benigna causata dal papillomavirus umano. Molto spesso, tali difetti si verificano sui talloni, meno spesso - nella parte superiore del piede o sull'alluce. Di solito una verruca, ma a volte ci sono due o tre pezzi nelle vicinanze. Il colore è giallo-grigio con una fioritura biancastra sulla testa, la filatrice quasi non sporge sopra la superficie della pelle, ma ha una radice forte che si estende in profondità nei tessuti molli. Le vecchie verruche sembrano nere - queste sono le bocche dei vasi bloccati che guardano verso l'esterno. La struttura della verruca plantare è piuttosto densa, il che spiega il disagio quando si cammina.

Se il tuo tallone fa male, fa male ad attaccare e c'è una sensazione di corpo estraneo, esamina attentamente la gamba - anche un piccolo picco può causare sofferenza. Puoi liberartene in modo conservativo, con l'aiuto di preparati topici (Solcoderm, Super Cleaner, Feresol, Kollomak, patch Salipod), e se tali misure non aiutano, dovrai contattare un chirurgo per rimuovere il tumore.

Deformazione di Haglund

La patologia è altrimenti chiamata sindrome di Haglund e consiste nella formazione della crescita di ossa e cartilagini sotto forma di un corno di rinoceronte sulla superficie posteriore superiore del calcagno, cioè nel punto di attacco del tendine di Achille. Questo corno è spesso ricoperto di spine, tessuto molle traumatico. La causa della malattia può essere: piedi piatti, piede torto, deformità in valgo, arco troppo alto del piede, scarpe con schienali stretti, sovrappeso, disturbi endocrini e solo un fattore ereditario. Le manifestazioni esterne della malattia sono molto eloquenti: dossi sui talloni, solitamente solidi al tatto e rossi, a volte la pelle si stacca, spesso i calli in questi luoghi.

La deformità di Haglund è molto spesso associata alla Achillobursite, di cui abbiamo già parlato in precedenza. I sintomi sono luminosi: il tallone fa male alla schiena, fa male a calpestare il piede, è difficile salire le scale, il nodulo interferisce con la normale usura delle scarpe. Di norma, la patologia colpisce entrambi gli arti inferiori, ma può svilupparsi isolatamente. Il trattamento conservativo della deformità di Haglund consiste nella rimozione dell'infiammazione, la selezione di plantari ortopedici, esercizi di fisioterapia e fisioterapia. Se questo sforzo non è sufficiente per il completo recupero, devi ricorrere alla chirurgia: l'osteofita viene asportato usando una sega oscillatoria.

Osteocondropatia del tubero calcaneale

In varie fonti, questa malattia è denominata sotto vari nomi: malattia di Schinz o di Haglund-Shinz (da non confondere con la precedente deformità di Haglund, lo stesso medico aveva una mano nel descriverla), epifisosi calcaneare, osteocondropatia ilare calcaneare, "malattia del nord". Inoltre, questa malattia è infantile e si verifica principalmente nelle ragazze di 10-14 anni, meno spesso nei ragazzi di 12-16 anni, anche se ci sono casi in cui questo tipo di OCP colpisce bambini di otto anni.

L'essenza della patogenesi è la seguente:

L'osso del tallone di una persona dopo la nascita è rappresentato dal tessuto cartilagineo. Affinché un bambino inizi a camminare, i suoi talloni devono diventare rigidi. Questo processo inizia dai cosiddetti "centri di ossificazione", di cui ce ne sono due: uno è attivato a 5-6 mesi di vita, e il secondo - a 7-8 anni. Per tutto questo tempo, uno strato di tessuto cartilagine rimane tra loro, che scompare solo dall'età di 16-18 anni;

Sotto l'influenza di fattori non pienamente stabiliti (ereditarietà, mancanza di sole, vitamine e minerali, alterazione ormonale del corpo, problemi di circolazione sanguigna, esercizio troppo precoce ed intenso), un sito di necrosi asettica appare sulla superficie del tubero calcaneale;

Quest'area cade verso l'interno, si verifica una frattura depressa, l'osso si divide in frammenti, i tessuti necrotici si dissolvono gradualmente e al loro posto si forma un nuovo osso sano.

Pertanto, l'esito della malattia è favorevole, ma nella sua fase acuta, l'apofisite o epifisite calcaneare provoca grave sofferenza al bambino: il tallone fa male, fa male a calpestarlo entro pochi minuti dopo essere risuscitato in piedi, e di notte e a riposo, il disagio è di solito assente.

L'epifisi è una parte terminale arrotondata ed estesa dell'osso e l'apofisi è un processo che ha avuto origine vicino all'epifisi da un nucleo indipendente di ossificazione e serve ad attaccare muscoli e legamenti.

Inoltre, con la malattia di Haglund-Schinz, il tallone si gonfia, con la palpazione, risponde con dolore, la pelle intorno è ipersensibile, a volte c'è un'atrofia muscolare lieve del polpaccio, l'estensione e la flessione del piede causano difficoltà, il bambino inizia a camminare in punta di piedi. Il trattamento è conservativo - riposare, se necessario immobilizzare la gamba con una langeta, indossare scarpe ortopediche o solette speciali, fisioterapia, terapia vitaminica, se il tallone fa molto male - prendere i FANS.

Sindrome del tunnel tarsale

Nomi alternativi per questa patologia: sindrome del canale tarsale (tarsale, mediale della caviglia), neuropatia del nervo tibiale. Tunnel tarsale si trova tra la caviglia interna e il fermo del tendine flessore. Il nervo tibiale posteriore passa dall'alto verso il basso attraverso questo tunnel, forca e innerva l'intero piede. Quando si verifica una compressione (compressione) di un nervo, una persona avverte sintomi caratteristici: intorpidimento, bruciore o formicolio con "aghi" nell'area della caviglia interna e l'arco del piede, quindi dolori che si verificano "sparare" o "shock", che afferrano il tallone, il polpaccio e si irradiano al gluteo. Le dita dei piedi si indeboliscono, il piede risponde con dolore durante la flessione e l'inflessione.

Con la sindrome del tunnel tarsale, il tallone fa male e fa male ad attaccarlo dopo una lunga permanenza in piedi, e, di regola, a riposo e dopo una notte di riposo, non preoccuparti per il disagio. Questa sindrome non è una malattia indipendente, ma una conseguenza di altre patologie che possono causare la compressione del nervo tibiale. Stiamo parlando di vene varicose, tendiniti, artrite, diabete, piede piatto, deformità in valgo del piede, lesioni o neoplasie. Per uno qualsiasi di questi motivi, il nervo tibiale posteriore può essere schiacciato nel canale tarsale. Indossare scarpe aderenti con i tacchi alti e uno sforzo fisico irragionevolmente alto sulle gambe può anche predisporre allo sviluppo di questa neuropatia. La tattica del trattamento della sindrome del tunnel tarsale dipende dalle cause e dalla gravità del processo patologico. Di norma, è sufficiente la terapia antinfiammatoria e l'immobilizzazione temporanea della gamba interessata con un'ortesi.

Deformità valgo del piede

Tale deformazione di solito si sviluppa durante l'infanzia ed è caratterizzata da una curvatura a forma di X della caviglia, dall'appiattimento delle suole e dal camminare con il supporto all'interno dei talloni. Se metti insieme i piedi di un bambino malato, la distanza tra i talloni sarà di 4-5 cm, e qualche volta di più. La causa della patologia è nei disturbi dello sviluppo intrauterino fetale, o nella displasia congenita del tessuto connettivo, nelle interruzioni metaboliche e endocrine (rachitismo, disfunzione tiroidea o disfunzione dell'ipotalamo). Oltre a indossare scarpe scomode, non adatte alle dimensioni, oltre alla curvatura della colonna vertebrale e al movimento, porta alla deformità in valgo. La malattia è sempre combinata con piedi piatti e può verificarsi in un adulto, ad esempio dopo un infortunio, un'encefalite o una poliomielite trasferiti, a causa del brusco aumento di peso o del diabete.

In caso di deformità in valgo del piede del paziente, i dolori cronici ai talloni e l'arco del piede sono disturbati, e il disagio è molto aggravato dopo una lunga camminata o in piedi. Nell'infanzia, puoi provare a fare terapia conservativa: indossare scarpe ortopediche, massaggi e fisioterapia. Nei casi più gravi, quando non aiuta (per esempio, in caso di accorciamento congenito del tendine di Achille o disposizione verticale dell'astragalo), è indicato l'intervento chirurgico. Gli adulti con deformità in valgo del piede, in ogni caso, devono fare affidamento solo sull'operazione.

rodonalgia

La patologia era originariamente chiamata iperestesia post-traumatica, quindi malattia di Mitchell e, infine, eritromelalgia: il termine fu introdotto dal chirurgo stesso che descrisse la malattia. L'eritromelalgia appartiene al gruppo delle angiotroforeurosi, cioè i disturbi di innervazione vascolare. Colpisce principalmente i piedi, ma può anche influire sulle mani. La malattia è molto rara, più comune tra le persone di mezza età (30-40 anni), quasi mai si verifica nei bambini. La forma primaria dell'eritromelalgia è considerata una malattia indipendente con eziologia poco chiara e il secondario può essere il risultato di sclerosi multipla, neurosifilide, policitemia, ipotiroidismo, diabete mellito, gotta, alcolismo cronico.

L'essenza della patogenesi risiede nell'espansione locale dei vasi periferici piccoli e medi e nell'aumento del volume del flusso sanguigno arterioso dovuto al disturbo della regolazione nervosa delle pareti vascolari. I sintomi sono molto specifici: il paziente soffre di parossismi - attacchi di dolore bruciante, accompagnati da arrossamento e gonfiore. Di norma, il dolore inizia con un alluce o tallone, quindi afferra rapidamente il piede e si diffonde fino all'articolazione del ginocchio. L'eritromelalgia colpisce quasi sempre entrambi gli arti, ma un attacco inizia con uno. Può durare da alcuni minuti a 2-3 ore. Il surriscaldamento, una lunga posizione di sospensione delle gambe, indossare scarpe chiuse possono provocare l'inizio del parossismo. La malattia ha un decorso persistente ed è difficile da trattare. Applicare vasocostrittore, antistaminici e antidolorifici, nonché fisioterapia, fangoterapia, agopuntura. Per facilitare l'attacco di eritromelalgia può essere con l'aiuto del freddo e alzando le gambe in posizione verticale.

Neuroma Morton

Neuroma o neuroma di Morton, la nevralgia metatarsale di Morton, è un ispessimento patologico del nervo plantare, di solito nell'intervallo tra il terzo e il quarto dito di un piede, ma ci sono delle eccezioni. Tumore nel senso diretto della parola neuroma Morton non lo è, il nome della malattia ha origine storicamente. È più corretto chiamarlo semplicemente metatarsalgia, cioè sindrome dolorosa del piede. Un grande neuroma viene palpato sulla palpazione, uno piccolo - risponde solo con dolore severo.

La ragione principale dell'emergere del neuroma di Morton è l'uso di scarpe strette, schiacciando la parte superiore del piede in direzione orizzontale. Certo, questa malattia è più comune tra le giovani donne. Ulteriori fattori di rischio sono l'obesità, l'esercizio debilitante, le patologie ortopediche concomitanti. Nelle fasi iniziali, la nevralgia metatarsale di Morton si manifesta come intorpidimento delle dita dei piedi, dolore quando si muovono e pressione sul piede, e una sensazione di corpo estraneo all'interno. Poi i sintomi aumentano, tutto il piede e il tallone fanno male, è impossibile calpestare il piede. Con l'inefficacia della terapia conservativa, si deve ricorrere a un'operazione - o sezionare il legamento trasversale, che stringe il neuroma, o rimuoverlo stesso.

gotta

Questa è una patologia metabolica, che è iperuricemia cronica (in livelli elevati di acido urico), a causa della quale i suoi sali, urati, formano ghiandole artritiche nelle articolazioni - tophi. I piedi sono la localizzazione preferita del tophus, quindi se il tallone fa male, è doloroso fare un passo sulle gambe, specialmente al mattino, si può presumere che sia in gotta. Per diagnosticare la malattia, è necessario superare un esame del sangue biochimico. Le cause dello sviluppo della patologia sono diverse: un fattore ereditario, un maggiore apporto di composti purinici con cibo, insufficienza renale, aumento della sintesi di acido urico e così via. Gli uomini più anziani, specialmente quelli che abusano di alcol, sono malati più spesso di altri.

Video: 10 consigli di esperti per affrontare gli attacchi di gotta:

L'artrite gottosa si manifesta con terribili dolori ai talloni e ai piedi al mattino, subito dopo il risveglio, perché durante la notte molti sali di acido urico si accumulano nel corpo e le articolazioni hanno il tempo di acquisire nuovi osteofiti microscopici. Il trattamento ha lo scopo di ridurre l'infiammazione e normalizzare i processi metabolici compromessi. Vengono utilizzati allopurinolo, colchicina, febuxostat, probenecid e preparati del gruppo FANS (diclofenac, ibuprofene, naprossene, ketorolac). Un attacco acuto di gotta, di regola, viene rimosso in ospedale, per far fronte a casa è molto difficile.

Osteoporosi del calcagno

È anche una malattia metabolica che si verifica a causa di carenza di calcio. Da un lato, la forza del tessuto osseo di una persona si deteriora con l'età e, dall'altro, il problema può essere la mancanza di vitamina D, senza la quale il calcio viene scarsamente assorbito dall'organismo. La situazione è significativamente peggiorata durante la menopausa nelle donne, perché una diminuzione del livello di estrogeni nel sangue porta ad una lisciviazione accelerata del calcio dalle ossa, quindi, alla loro fragilità e al rischio di fratture. Pertanto, l'osteoporosi è spesso e non senza ragione chiamata la malattia delle donne anziane.

Video: Dr. Evdokimenko "Osteoporosi - trattamento dell'osteoporosi, i suoi sintomi e diagnosi. bisogno se da bere calcio?"

Le ossa del tallone sono suscettibili all'osteoporosi come altre parti dello scheletro, mentre i tacchi hanno un enorme sforzo sui talloni durante la loro vita, motivo per cui possono iniziare a ferire e collassare uno dei primi. Nei primi stadi dell'osteoporosi, non ci sono quasi sintomi dolorosi, a volte ci sono lamentele che le gambe si stancano rapidamente, è doloroso andare sui talloni verso sera, e al mattino si verificano crampi ai muscoli del polpaccio. Le fasi tardive della malattia sono fratture ossee pericolose, quindi se vi viene diagnosticata un'osteoporosi, dovete riconsiderare la dieta e iniziare a prendere integratori di vitamine e minerali prescritti dal vostro medico per rallentare la progressione della malattia.

Tubercolosi del calcagno

Questa forma della malattia è estremamente rara, poiché i batteri tubercolari nel 90% dei casi selezionano i polmoni umani e, tra le forme ossee, gran parte dello scheletro conduce: la spina dorsale, il bacino, le ginocchia. Ma a volte la malattia colpisce ancora le caviglie e le ossa del calcagno. Questo processo è accompagnato dalla formazione di fistole non cicatrizzate e, nel tempo, i piedi subiscono anchilosi, cioè fusione di superfici articolari danneggiate e completa perdita di mobilità.

Video: cosa è necessario sapere sulla tubercolosi delle ossa delle articolazioni e della colonna vertebrale?

La diagnosi di una malattia così grave di solito non è difficile. Il trattamento è lungo, da sei mesi a diversi anni, che dipende dalla gravità e dallo stadio della patogenesi. Vengono utilizzati regimi terapeutici a più stadi che coinvolgono diversi potenti farmaci antibatterici. Dopo il recupero, viene effettuato un corso di riabilitazione, sono indicati i trattamenti di sanatorio, i massaggi, le procedure di fisioterapia.

Osteomielite del calcagno

Una malattia altamente pericolosa, che è un processo purulento-necrotico nelle ossa e nei tessuti molli circostanti, causato dall'infezione di batteri piogeni. Tali agenti patogeni possono entrare nella regione del pericarpo attraverso la circolazione sistemica da altri focolai o direttamente attraverso una ferita alla gamba. L'infiammazione inizia con gonfiore, arrossamento e dolore nel tallone, è doloroso calpestare il piede, quindi si forma un'ulcera sulla superficie della pelle, attraverso cui scoppia la scarica purulenta. La temperatura corporea aumenta, lo stato generale di salute peggiora bruscamente.

L'osteomielite acuta del tallone può portare all'amputazione di cancrena e degli arti, per non parlare dell'intossicazione del sangue e della possibile morte. Ai primi segni di un ascesso purulento, un'urgente necessità di contattare l'ospedale chirurgico. Viene effettuata un'iniezione di antibiotici e, se necessario, il centro dell'infiammazione viene aperto e lavato. Complicazioni possono svilupparsi nell'arto malato dopo il recupero: contratture muscolari che causano dolore cronico e interferiscono con il camminare.

Angiopatia diabetica

Questo termine si riferisce a cambiamenti patologici nella parete vascolare causati da un costante eccesso di zucchero nel sangue. I prodotti metabolici del glucosio, così come l'acqua, si accumulano nell'endotelio (rivestimento interno) di vasi e capillari, che porta a edema, aumento della permeabilità, rotture, formazione di aneurismi (estensioni), coaguli di sangue e aree di aterosclerosi. Inoltre, una persona soffre di ipertensione arteriosa.

Video: cos'è l'angiopatia diabetica e come è pericolosa per un diabetico?

Circa il 10% dei pazienti con diabete mellito insulino-dipendente dopo i 45 anni ha manifestazioni di angiopatia diabetica degli arti inferiori o, semplicemente parlando, "piede diabetico". Questa sindrome si manifesta con freddezza e scottature delle gambe, assottigliamento della pelle e perdita dei capelli su di esse, crescita delle unghie più lenta, sensibilità alterata e, negli stadi successivi, comparsa di ulcere profonde non cicatrizzanti e sviluppo di cancrena. Se hai il diabete, devi monitorare attentamente le condizioni delle gambe e contattare il medico in tempo utile per correggere il regime terapeutico.

Tallone crepe

Concludiamo oggi il nostro discorso sulle possibili cause dei dolori al tallone con una discussione su un problema diffuso: crepe nella pelle. Possono apparire a causa di scarpe scomode e di scarsa qualità, in cui le gambe non respirano, nonché a causa di un'infezione fungina, dermatite, diabete mellito di cui sopra o una banale carenza di vitamine e minerali nel corpo (soprattutto ferro). Nell'anemia, le crepe sul tallone sono molto comuni.

Sbarazzarsi di incrinature sicuramente può solo eliminare la causa del loro aspetto. Si raccomanda di donare il sangue per l'analisi generale e biochimica in modo che il medico possa decidere sulle tattiche di trattamento. Possono includere la correzione della dieta, l'assunzione di complessi di vitamine e minerali, farmaci per migliorare la circolazione del sangue, antimicotici, antistaminici e farmaci antiinfiammatori. Gli unguenti curativi sono adatti per l'uso locale: Solcoseryl, Radevit, Boro Plus, Actovegin, Zazhivin gel e altri.

Fattori negativi che causano dolore al tallone

Continuiamo la discussione sui fattori negativi più frequentemente riscontrati che non sono associati a una malattia o un infortunio e sono completamente rimovibili con i nostri sforzi. Riguarda principalmente la corretta selezione delle scarpe e l'istituzione di una modalità adeguata di attività fisica.

Ci sono cinque cause principali di dolore al tallone in questa categoria:

Scarpe strette, sfregate e appena scomode, in cui le gambe si stancano rapidamente;

Chili in più, aumentando il carico sul piede;

Rapida perdita di peso, a cui il corpo non ha il tempo di adattarsi;

Camminare a lungo e / o stare in piedi sulle gambe durante il giorno;

Carico atletico estenuante.

Indossare scarpe scomode

Alla ricerca della moda e della bellezza, le donne spesso spingono il comfort sullo sfondo, stancandosi le gambe con i tacchi alti e gli stiletti. Nel frattempo, gli esperti ritengono che i tacchi sopra i 7 centimetri siano dannosi per la salute, e le piattaforme spesse sono per nulla pericolose - è molto facile piegarsi su una gamba e ottenere una distorsione o anche una lesione del legamento. Stranamente, anche le scarpe su una suola piatta e piatta, ad esempio, ballerine popolari, non sono adatte per l'usura regolare, poiché non tengono conto delle caratteristiche anatomiche dell'arco plantare.

Questo vale per le persone di qualsiasi età e sesso: se hai piedi piatti, deformità in valgo o qualsiasi altra patologia strutturale dei piedi, devi usare scarpe ortopediche o solette appropriate.

L'industria della salute moderna offre una vasta gamma di accessori per scarpe che rendono più facile rimanere in piedi, anche a quelle persone che hanno malattie dell'apparato muscolo-scheletrico. Ma anche una persona sana, che fa male ai talloni e fa fatica a rimettersi in piedi per la stanchezza, beneficerà di solette speciali o scarpe selezionate separatamente con un marchio medico "+", in cui sarà possibile trascorrere una giornata lavorativa comodamente.

Le scarpe veramente comode dovrebbero soddisfare tutti i seguenti requisiti:

Avere una scarpa adatta e circondare completamente i piedi, senza formare vuoti e premendo le parti sporgenti, ad esempio, alte alzate o ossa sulle dita;

Non schiacciare la gamba, bloccando il normale flusso sanguigno e provocando gonfiore, ma non uscire - questo porterà a sfregamento della pelle;

Per essere realizzati con materiali di alta qualità e traspiranti - almeno la superficie interna della scarpa deve essere rifinita con pelle naturale, pelle scamosciata o tessuto di cotone;

Se queste sono scarpe da tacco, l'affidabilità di un supporto per il collo del piede è di fondamentale importanza.

Nel caso in cui il tallone fa male e fa male a calpestare il piede a causa delle scarpe scomode recentemente acquisite, dovresti abbandonare un vestito così nuovo, e se sei molto dispiaciuto di separarti da scarpe bellissime, almeno devi procurarti uno spray - lo puoi trovare in qualsiasi salone di scarpe.

sovrappeso

Quasi ogni secondo persona ora si lamenta di quei chili in più, e se il peso corporeo supera l'età e la frequenza sessuale del 20% o più, non si possono evitare problemi con la salute delle gambe. Nelle persone con obesità grave, la caviglia soffre così tanto che si tratta di chirurgia o completa immobilità. Ma questa situazione, ovviamente, non appartiene alla categoria delle cause fisiologiche del dolore al tallone - qui stiamo parlando di patologia.

Per quanto riguarda un piccolo eccesso di peso, allora è necessario liberarsene il prima possibile, soprattutto se hai più di 45 anni, perché allora il problema peggiorerà. Se ora, nonostante le scarpe comode, vieni a casa dal lavoro completamente esausto, i talloni fanno male ed è doloroso calpestare i piedi, dovresti pensare a perdere peso, perché quando ti sbarazzi di quei chili in più, non solo scompare il dolore ai piedi, ma anche alti rischi di patologie endocrine, cardiovascolari, oncologiche e altre gravi che accorciano la vita di persone complete.

Drammatica perdita di peso

Discutendo la struttura del tallone, abbiamo già menzionato la presenza di un "cuscinetto" di grasso cellulare situato sotto la collinetta del tallone e che funge da naturale sistema di ammortizzazione. Quindi, quando una persona si rompe troppo velocemente con un impressionante eccesso di peso corporeo, i suoi talloni perdono anche peso, a volte si arricciano anche e un osso comincia a farsi sentire sotto un sottile strato di pelle.

Se noti che ti fa male salire sui talloni dopo aver perso peso, non aver fretta di arrabbiarti - molto presto il tuo corpo si adatterà alla sua nuova condizione e accumulerà la quantità necessaria di grasso nell'area del tallone. Nel frattempo, prendi scarpe comode, fai un massaggio ai piedi e spesso siediti sessili.

Tutto il giorno in piedi

Il dolore cronico al tallone colpisce più spesso le persone che, in virtù delle loro attività, devono stare in piedi e camminare per un tempo molto lungo durante la giornata lavorativa. Ci sono molte professioni in questa "zona a rischio": un commesso, un barista, un cameriere, un conduttore del trasporto pubblico e così via. Non importa quanto sia ovvio il motivo per cui i talloni fanno male e fa male calpestare i piedi di queste persone, ci sono situazioni insolite.

A causa del costante sovraccarico degli arti inferiori, il dolore può apparire prima solo in un tallone. Inoltre, a volte si sviluppa una leggera zoppia, che aumenta alla fine della giornata lavorativa ed è quasi assente al mattino. Se hai notato sintomi simili in te stesso, non avere fretta di suggerire una diagnosi seria - forse in questo modo il tuo corpo dà un segnale di "SOS". Ascoltalo, perché non puoi guadagnare tutti i soldi e la salute non ha prezzo.

Carichi sportivi

Non ci dilungheremo sugli sport professionistici qui - è ovvio che si logora il corpo umano, spesso provoca lesioni e lo sviluppo di dolore cronico, soprattutto quando si tratta di atletica, ginnastica ritmica, tennis o giochi dinamici di squadra: calcio, hockey, pallavolo, pallacanestro e così via. Non solo i tacchi hanno tali atleti, tutto il sistema muscoloscheletrico soffre.

Se recentemente hai fatto amicizia con l'educazione fisica solo per divertimento e per mantenere la salute, allora è comunque positivo. E con il dolore nel tallone, è facile far fronte: è necessario raccogliere comode scarpe sportive, impastare con cura prima dell'esercizio, tornare a casa, eseguire un massaggio ai piedi e fare bagni rilassanti. Le ricette popolari più efficaci per rimuovere il dolore al tallone e i piedi stanchi a casa possono essere trovate alla fine di questo articolo.

Diagnosi del dolore al tallone

Quando vai da un medico con un dolore nel tallone, verrai intervistato e esaminato e, se necessario, sarai inviato anche per test e procedure diagnostiche. Discuteremo in modo più dettagliato quali test potresti dover affrontare e perché sono necessari.

Viene eseguito un emocromo completo se si sospetta una malattia, questo è il primo passo per fare una diagnosi. Livelli elevati di leucociti indicano un processo infiammatorio nel corpo, bassi livelli di emoglobina causano anemia, carenza di piastrine causa problemi di coagulazione e così via;

L'analisi biochimica del sangue consente uno studio molto più dettagliato delle condizioni del paziente, in particolare, il diabete sospetto a causa di alto contenuto di zuccheri, gotta con un eccesso di acido urico, artrite reumatoide con un fattore corrispondente o infezione causata da streptococco emolitico gruppo A, con presenza di antistreptolizina;

Un esame del sangue per i marcatori tumorali è necessario in caso di sospetto che il dolore nel tallone sia causato da metastasi di un tumore maligno. Sebbene raro, si verifica nella pratica medica;

Bakposev purulento essudato da un ascesso con osteomielite o puntata dalla borsa sinoviale con borsite è necessario per identificare il tipo di agente patogeno e la nomina della terapia antibatterica più efficace.

La radiografia è il metodo più comunemente utilizzato per diagnosticare il dolore al tallone inspiegabile. Nell'immagine, ad esempio, lo sperone, la deformità, la frattura o la frattura del calcagno di Haglund saranno chiaramente visibili;

L'ecografia è adatta per la diagnosi di artrite, tendinite, borsite, neuroma di Morton o sindrome del tunnel tarsale, poiché le onde ultrasoniche riflettono bene l'infiammazione, l'edema e la compressione nervosa;

La puntura del sacco sinoviale viene effettuata con achillodinia e borsite del tallone e, se si sospetta la tubercolosi del calcagno, viene mostrata la sua puntura;

Risonanza magnetica e tomografia computerizzata: si tratta delle procedure diagnostiche più moderne e di alta precisione utilizzate in casi controversi e quando è impossibile eseguire la diagnosi utilizzando i metodi sopra elencati.

Trattamento del dolore al tallone

Le tattiche terapeutiche dipenderanno dalla patologia che ha causato il dolore. Sopra, nella sezione "Cause del dolore al tallone", abbiamo considerato, tra le altre cose, il trattamento delle malattie più probabili. E qui discuteremo specifici farmaci e procedure con cui è possibile rimuovere il dolore al tallone a casa e addirittura eliminare completamente il sintomo sgradevole se è causato da fattori fisiologici e non da malattia.

Farmaci antinfiammatori non steroidei:


Articoli Su Depilazione