Vene varicose del bacino - sintomi e trattamento

Secondo le statistiche mediche, molte donne nel gruppo di mezza età soffrono di dolori all'addome inferiore. Spesso un tale segno è associato a un fallimento della normale circolazione sanguigna. Questa patologia è stata osservata in presenza di molte malattie ginecologiche, tra cui le vene varicose pelviche nelle donne. I problemi vascolari sono un disturbo molto comune. Varicose pelvico prevalentemente rilevato nelle donne di età compresa tra 25 e 50 anni.

Cosa sono le varici pelviche

Le vene varicose del bacino nelle donne sono esposte a ciascun organo della regione pelvica. In questa parte del corpo è il sistema riproduttivo, quindi la frequente formazione di patologie venose può essere semplicemente spiegata. C'è un aumento delle navi della piccola pelvi. Le vene comprimono le terminazioni nervose, innescando il dolore. La malattia venosa è classificata secondo le forme e le fasi.

Forme e gradi della malattia

Le vene varicose si dividono nelle seguenti forme:

  1. Varietà primaria di vene varicose: un aumento dei vasi sanguigni del bacino. Il motivo - 2 tipi di guasto della valvola: acquisito o congenito.
  2. La forma secondaria di ispessimento della vena pelvica viene diagnosticata solo in presenza di patologie in ginecologia (endometriosi, neoplasie, policistiche).

Le vene varicose del bacino si sviluppano gradualmente. Ci sono tre fasi nello sviluppo di una violazione della circolazione del sangue negli organi pelvici:

  1. Le vene degli organi nella regione pelvica si espandono fino a un diametro di 5 mm.
  2. Per la seconda fase dell'ingrossamento della vena, la presenza delle vene è caratteristica, che "cresce" fino a dieci millimetri. Circondano l'ovaia, che si trova sul lato sinistro.
  3. La terza fase di vene varicose - il diametro delle navi è più di 10 mm. Viene registrato un aumento venoso dell'ovaio destro. Di diametro si avvicina a sinistra.

Perché le vene pelviche sono dilatate

Gli organi pelvici varicosi si presentano nelle donne per molte ragioni. I prerequisiti principali per l'insorgenza di insufficienza circolatoria sono considerati ostruzione delle vene o alterato flusso sanguigno nelle ovaie. Spesso c'è un blocco del tronco venoso. Il blocco porta alla formazione di un percorso alternativo di circolazione del sangue. La dilatazione venosa varicosa è anche causata da tali fattori:

  • esercizio fisico pesante;
  • gravidanza e lavoro ripetuti;
  • l'attività lavorativa sedentaria prolungata porta anche alla formazione di vene varicose;
  • vari disturbi ginecologici: infiammazione delle ovaie, piega uterina posteriore, endometriosi e malattie croniche, tra cui;
  • fallimenti nel ciclo mestruale;
  • la dilatazione varicosa è causata da alti livelli di estrogeni;
  • protezione dalla gravidanza con l'aiuto di PAP (atto interrotto), una donna non raggiunge l'orgasmo;
  • le vene varicose degli organi pelvici possono essere attivate dal trattamento con farmaci contenenti ormoni.

Vene varicose pelviche durante la gravidanza

Problemi con la circolazione venosa nella regione pelvica nelle donne in gravidanza non sono rari. Appaiono a causa della predisposizione ereditaria nel processo di aggiustamento ormonale. Un'altra "spinta" per l'espansione varicosa può servire come le caratteristiche del corpo femminile. Oltre alle principali cause di VRVMT durante la gravidanza, ci sono diversi fattori:

  • aumento della pressione interna nelle vene a causa dell'aumento della pressione;
  • la crescita del bambino e, di conseguenza, l'espansione dell'utero;
  • la dilatazione venosa si verifica a causa della bassa attività fisica, che è caratteristica di molte donne in gravidanza.

Segni di vene varicose

Le vene varicose nel bacino sono caratterizzate da sintomi specifici. I frequenti segni dell'inizio della dilatazione vascolare nelle donne sono:

  1. Grave dolore intermittente o costante. Diventa spesso più intenso durante la menopausa o dopo l'ovulazione.
  2. Scarico vaginale: incolore o leggermente bianco.
  3. La violazione del ciclo mestruale indica anche l'ispessimento delle vene varicose degli organi pelvici femminili.
  4. Aumento della suscettibilità della pelle nel perineo, la sensibilità della mucosa vaginale.
  5. Dolore alla fine della gravidanza, durante il sesso o verso la fine della giornata.
  6. La pressione sulla regione pelvica è un altro possibile sintomo della malattia varicosa.
  7. In presenza di vene varicose, c'è un leggero gonfiore della vagina, la vulva.

diagnostica

Il riconoscimento della manifestazione della malattia varicosa si verifica utilizzando diverse tecniche. Le misure diagnostiche delle vene varicose pelviche si concentrano su due compiti:

  • esame, diagnosi differenziale - conferma delle vene varicose;
  • identificare la zona in cui si manifesta il reflusso (ritorno del sangue venoso) è necessario per stabilire la diagnosi corretta.

Pertanto, la diagnosi di una vena allargata negli organi pelvici comprende le seguenti procedure:

  1. Esame vaginale standard da parte di un ginecologo.
  2. Gli ultrasuoni (ultrasuoni) consentono di vedere le condizioni delle ovaie, dell'utero, dell'urea e scoprire se una donna ha VRVMT.
  3. L'ecografia Doppler è un'indagine che aiuta a stabilire le sfumature della circolazione sanguigna nei vasi pelvici.
  4. La flebografia è una tecnica diagnostica che identifica aree di coaguli di sangue.
  5. Laparoscopia e tomografia computerizzata. Nominato se necessario, conferma finale delle vene varicose.

trattamento

La diagnosi e il trattamento delle vene varicose compie il flebologo, chirurgo vascolare. Gli appuntamenti farmacologici mirati a liberare le donne dalle vene varicose sono raccomandati per essere combinati con la ginnastica medica e la medicina tradizionale. La terapia VRVMT coinvolge diversi punti importanti:

  • sbarazzarsi del reflusso di sangue venoso;
  • fermare i sintomi della malattia;
  • stabilizzazione del tono vascolare;
  • miglioramento della circolazione sanguigna nei tessuti.

medicazione

I preparati per le vene varicose dovrebbero essere assunti in corsi. Il resto dei farmaci che svolgono il ruolo di antidolorifici sono autorizzati a bere solo durante un attacco doloroso. Per una terapia efficace, il medico prescrive spesso i seguenti farmaci:

  • fleboprotectors (Endotelon, Venoruton, Detralex e altri);
  • preparazioni enzimatiche (Flogenzyme, Wobenzym);
  • farmaci che alleviano l'infiammazione delle vene varicose ("Ibuprofen", "Ketonal");
  • pillole per migliorare la circolazione del sangue (Trental, Actovegin, Pentossifillina).

chirurgia

A volte è necessario un intervento chirurgico. Ad esempio, quando i sintomi delle vene varicose persistono per un lungo periodo di tempo e la malattia si sviluppa. Il medico invia il paziente all'operazione. Ci sono diversi tipi di interventi che aiutano a sbarazzarsi delle vene varicose:

  • embolizzazione delle vene nelle ovaie;
  • legamenti uterini di plastica;
  • rimozione delle vene allargate mediante laparoscopia;
  • bloccaggio delle vene nella pelvi con apposite clip mediche (ritaglio);
  • crosssectomia - legatura delle vene (nominata se, oltre agli organi pelvici, sono interessati i vasi degli arti inferiori).

Rimedi popolari

In alcuni casi, gli organi pelvici vengono trattati con la medicina tradizionale. Tuttavia, questo approccio sarà efficace solo in alcune circostanze: se le vene varicose vengono rilevate all'inizio della formazione e il medico ritiene che il consiglio delle "nonne" non interferirà con la terapia farmacologica. Ecco alcune buone ricette che sono consigliate per trattare le vene varicose pelviche:

  1. Bisogno di vapore un bicchiere di acqua calda 1 tavolo. cucchiaio di radici di tarassaco. Infondere il farmaco dalle vene varicose delle vene pelviche per due ore. Utilizzare quattro volte al giorno, 50 ml.
  2. Prendi 100 grammi di castagne tritate. Versare alcol, vodka (mezzo litro). Rimanere un paio di settimane. Bevi 20 gocce di infusione tre volte al giorno.
  3. Prepara un succo di carota fresco (100 ml). Aggiungere ad esso un cucchiaino di olio (preferibilmente semi di lino). La miscela viene assunta ogni giorno al mattino.

Terapia fisica

Si raccomanda di combinare la terapia farmacologica e la terapia popolare con esercizi terapeutici speciali e indossare biancheria intima da compressione. La respirazione della ginnastica antivaricosa, che consiste in respiri / esalazioni profondi e senza fretta eseguiti a turno, non sarà superflua. Il sistema di attività fisica per il trattamento delle vene varicose nelle donne consiste in esercizi:

  1. "Bicicletta". Ci sdraiamo sulla schiena, ci mettiamo le mani dietro la testa o le mettiamo lungo il corpo. Alzando le gambe, eseguiamo movimenti circolari con loro, come se stessimo pedalando su una bicicletta.
  2. "Betulla". Siamo situati a faccia in su su qualsiasi superficie comoda. Sollevare le gambe e avvolgerle gentilmente sopra la testa. Tenendo la regione lombare con le mani e appoggiando i gomiti sul pavimento, raddrizzare lentamente le gambe sollevando il corpo.
  3. "forbici". Posizione di partenza - sul retro. Solleviamo leggermente le gambe chiuse sopra il pavimento. Separiamo le estremità inferiori delle parti, torniamo indietro e ripetiamo.

Possibili complicazioni

Che cosa sono le vene varicose pericolose del bacino? Spesso registrati tali effetti della malattia:

  • infiammazione dell'utero, sue appendici;
  • sanguinamento uterino;
  • anomalie della vescica;
  • formazione di trombosi venosa (una piccola percentuale).

prevenzione

A vene varicose nel bacino rapidamente scomparso e in futuro non vi è stata alcuna recidiva di patologia organi pelvici, si dovrebbe seguire semplici regole preventive:

  • eseguire esercizi ginnici quotidiani;
  • prevenire la stitichezza;
  • rispettare il regime alimentare in cui la fibra vegetale deve essere presente;
  • non essere lungo in una posizione;
  • fare una doccia di contrasto del cavallo;
  • per evitare le vene varicose, è meglio indossare scarpe e abbigliamento eccezionalmente comodi.

Vene varicose del bacino - rispetto a trattare

Le vene varicose del bacino, in contrasto con una simile violazione degli arti inferiori, non sono sempre evidenti. Ma porta anche grandi danni alla salute. Può portare al deterioramento del flusso sanguigno negli organi interni e alla violazione della loro funzione.

Differenza di varici e vene sane

Il muro di una nave venosa sana è sempre in buona forma - questo gli permette di mantenere il flusso sanguigno.

Le pareti sono ridotte, anche se non tanto quanto nelle arterie. E questo effetto è migliorato dalla riduzione dei muscoli lisci e scheletrici.

Tutte le vene si trovano sotto il cuore, cioè negli arti, nell'addome, nel bacino e nel torace. Hanno valvole sulle loro pareti. Sono "tasche" formate dall'endotelio vascolare.

Organizzato in modo tale che il sangue che scorre al cuore passi senza impedimenti. E con movimento retrogrado, riempie le valvole e chiude la nave.

Quindi, il sangue scorre sempre dalla periferia al cuore. Anche contro la gravità (in una persona in posizione eretta o seduta).

Le vene varicose subiscono una serie di cambiamenti nell'apparato valvolare. Hanno ridotto il tono del muro e aumentato la sua permeabilità. Quindi, le condizioni per il ristagno del sangue sono create in una nave varicosa.

Una parte del fluido scorre intorno, causando un traboccamento di vasi sani. Oltre a provocare una violazione del tono già in loro.

Che cos'è e quanto sono pericolose le vene varicose pelviche

Le vene varicose possono influenzare i vasi periferici in qualsiasi area del corpo.

Le manifestazioni di patologia sulle gambe sono più evidenti - questo crea un difetto estetico significativo. Ma lo stesso fenomeno negli organi dell'addome o della pelvi per lungo tempo è asintomatico.

La malattia è più pericolosa per gli organi riproduttivi femminili, almeno - la vescica. La lesione rettale varicosa si manifesta con le emorroidi.

Le vene varicose del bacino di una donna possono avere varie cause, che saranno discusse più avanti. Ma la malattia porta ad alterare il flusso sanguigno nel sistema riproduttivo, di conseguenza - il deterioramento della sua funzione.

Una donna può notare un cambiamento nel ciclo mestruale, dolore, la comparsa di segni di disturbi ormonali. L'esposizione fisica può causare la rottura della nave e il sanguinamento.

motivi

La malattia è multifattoriale, cioè nasce a causa della confluenza di una serie di motivi. Tra questi ci sono:

  • Predisposizione ereditaria;
  • mancanza di attività fisica;
  • complicanze della gravidanza;
  • in sovrappeso;
  • malattie del sistema urinario e intestino;
  • duro lavoro fisico.

La presenza di uno o anche più fattori avversi non significa che le vene pelviche siano dilatate.

Questo suggerisce un alto rischio di tale patologia. Le donne con bambini sono più inclini degli uomini.

I primi segni della malattia compaiono solitamente intorno ai 40 anni o alla fine della gravidanza. Ma l'effettivo inizio della patologia si verifica molto prima.

Gradi di patologia

Esistono tre gradi di sviluppo delle vene varicose:

  1. Lieve - danno a uno o più vasi periferici degli organi genitali. Il più delle volte asintomatico, può essere temporaneo, richiede un riesame.
  2. Il grado medio è l'espansione delle grandi vene del parametroum (il rivestimento esterno dell'utero) o del miometrio (strato muscolare). Provoca disturbi mestruali, deterioramento della salute.
  3. Grave - lesione varicosa e gonfiore della maggior parte degli organi del sistema riproduttivo femminile. Disturbi sessuali gravi, alto rischio di malattia e infertilità.

Sintomi della malattia

I sintomi delle vene varicose variano a seconda della posizione e dell'estensione della lesione. Nelle fasi iniziali della malattia il più delle volte procede senza sintomi.

Con lo sviluppo della malattia, il prurito appare nella regione degli organi genitali esterni, pesantezza e dolore.

Queste sensazioni cambiano l'intensità a seconda della fase del ciclo mestruale. Può aumentare durante il sanguinamento e indebolirsi dopo alcuni giorni.

Inoltre, una donna potrebbe notare che il suo periodo è diventato più doloroso e abbondante. I rapporti sessuali diventano dolorosi, ci sono problemi nel concepire e portare una gravidanza.

Metodi diagnostici per le vene varicose pelviche

Esistono diversi modi per rilevare una malattia. Il primo e il più semplice di questi è un esame ginecologico. Rivela le vene dilatate sulla pelle, sulla parete vaginale e sulla cervice. Inoltre, i suoi dati possono indirettamente indicare la causa - endometriosi, erosione cervicale.

Il metodo più affidabile: ecografia ginecologica. Il suo vantaggio è che rivela vene varicose di parametrium, tube di Falloppio e ovaie. Inoltre, i risultati di questo studio forniscono informazioni più complete sullo stato del sistema riproduttivo.

Nei casi controversi sono prescritti MRI, striscio vaginale, esame del sangue per gli ormoni sessuali e curettage diagnostico.

A chi dagli esperti rivolgersi per aiuto

Il ginecologo si occupa del trattamento di questa patologia in collaborazione con un chirurgo vascolare. Per i disturbi ormonali è necessaria una consultazione endocrinologica.

Poiché la malattia è multifattoriale, altri specialisti possono unirsi al trattamento, se necessario.

Metodi di terapia

Prima di trattare le varici pelviche, deve essere eseguito un esame completo del sistema riproduttivo. Identificare la patologia possibile - di regola, la malattia procede sullo sfondo di altri disturbi.

Per una maggiore efficienza, viene utilizzato un approccio integrato. Diversi metodi di terapia vengono applicati contemporaneamente, il che lo rende più efficace.

Trattamento farmacologico

Include l'assunzione di farmaci che aumentano il tono della parete vascolare (esperidina, diosmina). Così come strumenti che riducono la permeabilità del tessuto della parete vascolare. Preparazioni di acido ascorbico, acido nicotinico e rutina.

La loro ammissione è accettabile anche durante la gravidanza e dopo il parto, se i primi sintomi compaiono esattamente in quel momento.

Inoltre, il medico può raccomandare fluidificanti del sangue - acido acetilsalicilico, vitamina K.

In gravidanza, il loro uso è permesso solo dopo aver consultato un ostetrico-ginecologo, se il beneficio supera il danno possibile.

Compressione e scleroterapia

Collant e collant a compressione sono indossati per prevenire le complicanze delle vene varicose. Creano pressione sui vasi degli organi genitali esterni, impedendo loro di traboccare.

A causa di ciò, un deflusso venoso normale o quasi normale viene mantenuto in tutta la pelvi. Il grado di compressione è determinato dal medico. Puoi indossare tali mutande durante la gravidanza.

La scleroterapia è la procedura per introdurre una preparazione speciale nei vasi, che stimola una risposta infiammatoria a breve termine. E poi - completa l'otturazione della vena danneggiata e trasformandola in una costrizione. Il flusso sanguigno in esso si ferma completamente.

Questa procedura può essere eseguita nel 2-3 trimestre di gravidanza, se non ci sono controindicazioni.

operazione

Il trattamento chirurgico delle vene varicose del bacino è la rimozione dell'area interessata. Che può essere eseguito in diversi modi, a seconda delle condizioni del paziente.

In alcuni casi, è necessario effettuare una resezione parziale dell'organo (ovaia). O completa rimozione (ovaia, tube di Falloppio, utero).

Nelle donne in età fertile, i medici stanno cercando di preservare gli organi riproduttivi.

Terapia fisica

Questi sono esercizi che aiutano a migliorare il flusso sanguigno e ridurre la stasi venosa. Il più usato ed efficace - "betulla". Oltre alle curve posteriori nella posizione del ginocchio-gomito, vari esercizi per sollevare le gambe e l'area del sacro.

Contribuiscono al deflusso del sangue dalle navi colpite a causa della gravità.

Rimedi popolari

I trattamenti tradizionali sono meno efficaci della terapia ospedaliera. Tuttavia, possono migliorare significativamente il benessere del paziente.

A questo scopo vengono utilizzati bagni con piante medicinali - rami di salice, quercia, erba secca e erba di camomilla.

Hanno un effetto calmante, riducono la tensione e stimolano il flusso sanguigno degli organi colpiti.

Suggerimenti per la prevenzione

È impossibile eliminare completamente tutti i fattori che influenzano il deflusso venoso. Ma puoi ridurre il loro impatto. Ad esempio, prenditi del tempo per esercitarti, mantieni il peso nel range normale.

Di particolare importanza è la prevenzione delle vene varicose del bacino durante la gravidanza. Durante questo periodo, assicurati di seguire la dieta e l'attività fisica. E anche per abbastanza vitamine.

Vene varicose del bacino - sintomi e trattamento nelle donne

Le vene varicose del bacino nelle donne sono provocate da un tale fenomeno come il ritorno del sangue attraverso la vena ovarica, che si verifica sullo sfondo della spremitura dei vasi sanguigni.

L'innesco per lo sviluppo della malattia è la gravidanza, cioè i cambiamenti ormonali osservati durante questo periodo e la crescente pressione dell'utero sui vasi pelvici.

Questo tipo di vene varicose si manifesta con dolore addominale inferiore lungo e intenso, che di solito si manifesta dopo uno sforzo fisico intenso costante o prima delle mestruazioni.

motivi

Perché appaiono le vene varicose del bacino e cos'è? Nella maggior parte dei casi, la malattia viene diagnosticata nelle donne e il più delle volte questa malattia si riscontra in pazienti di età compresa tra 25 e 45 anni.

Abbastanza spesso, tali pazienti cercano innanzitutto di curare le vene varicose - rimedi popolari che vengono utilizzati senza un appuntamento e il consiglio di uno specialista può portare a effetti collaterali indesiderati, quindi è comunque necessario contattare un flebologo.

I fattori che provocano lo sviluppo di questa malattia includono:

  1. Stile di vita sedentario
  2. Sforzo fisico insopportabile.
  3. Problemi di natura ormonale.
  4. Malattie infiammatorie degli organi pelvici.
  5. Anomalie congenite delle pareti vascolari - sottosviluppo, aplasticità, debolezza.
  6. Problemi sessuali - anorgasmia, dolore e disagio durante il rapporto sessuale, con una natura psicologica di evento, spesso praticati rapporti sessuali interrotti.

Le vene varicose del bacino sono molto simili allo stato delle vene varicose nelle gambe. In entrambi i casi, le valvole nelle vene, che aiutano il flusso di sangue al cuore, soffrono. La funzione della valvola è compromessa per impedire il riflusso del sangue. Quando le valvole vengono distrutte, il sangue ristagna nelle vene del sangue. Le vene che si riempiono di sangue, si allungano e aumentano ancora di più la stagnazione. La sindrome da sovraccarico venoso pelvico si sviluppa principalmente vicino all'utero, alle tube di Falloppio, alla vulva e persino alla vagina.

I sintomi delle vene varicose del bacino

La presenza di varicose pelviche nelle donne può indicare un numero di sintomi. Il più importante di questi sono i dolori irragionevoli nel basso addome, nella zona pelvica, spesso vanno nella regione lombare o nel perineo. Inoltre, le donne possono essere disturbate dalle perdite di muco in forma abbondante dai genitali, specialmente nella seconda metà della fase mestruale.

Oltre al principale, ci sono anche altri sintomi ugualmente importanti degli organi pelvici varicosi nelle donne:

  1. Dismenorrea. L'aspetto del dolore durante le mestruazioni.
  2. In alcuni casi, la funzione della procreazione è compromessa.
  3. Irraggiamento doloroso alle zone del sacro e della zona lombare, nonché alla zona inguinale.
  4. Corso tangibile delle cosiddette sindromi premestruali.
  5. La comparsa di una crisi di dolore (a causa di stress psicoemotivo, stanchezza fisica, sovraraffreddamento del corpo).
  6. Fenomeno di dispareunia (la comparsa di sensazioni di disagio nella vulva o nella vagina, sia durante l'intimità che alla fine di esso).
  7. La comparsa di dolore nell'addome dopo uno sforzo prolungato (sia statico che dinamico).

Di fronte a questi sintomi, è necessario consultare immediatamente uno specialista. Dal momento che questa malattia può avere molte conseguenze spiacevoli:

  • distrugge gli organi del sistema riproduttivo;
  • le vene varicose possono essere una controindicazione al parto naturale;
  • c'è una sensazione di ansia e irritabilità;
  • c'è una paura dei rapporti sessuali.

Vale anche la pena notare che i suddetti sintomi possono essere espressi in modo diverso (più debole o più forte), alcune donne hanno tutti i segni della malattia e alcune ne hanno 1-2.

diagnostica

Per fare una diagnosi corretta, una donna subisce un esame completo completo.

Quando un paziente lamenta dolore derivante da una ragione poco chiara, il medico determina innanzitutto tutti i fattori che hanno causato il dolore. Ispezionare attentamente i piedi del paziente. In questo modo è possibile rilevare l'aspetto delle vene varicose. In casi speciali, una consultazione con un medico vascolare.

  1. Laparoscopia. Identifica le vene varicose nelle ovaie.
  2. Ultrasuoni del sistema venoso. Lo studio ti permette di vedere l'espansione delle vene, la loro tortuosità.
  3. Ecografia Doppler. Rileva una diminuzione della velocità sistolica nelle vene dell'utero e delle ovaie.
  4. Ovariancografia selettiva. Lo studio più accurato. Viene eseguita introducendo il contrasto attraverso le vene femorali e succlavia.
  5. Tomografia computerizzata Consente di escludere la patologia, identificare le vene varicose nell'utero e nelle ovaie, per mostrare la loro tortuosità ed espansione sullo schermo.

L'uso di tali metodi consente di determinare con maggiore precisione i sintomi della malattia.

gradi

Per standardizzare la diagnosi e tentare un approccio differenziale al trattamento, A.E. Volkov ha classificato le vene varicose del bacino, a seconda del diametro dei vasi dilatati e della localizzazione dell'ectasia venosa.

Ci sono 3 gradi di questa malattia:

  • Grado 1 - diametro della vena fino a 5 mm (qualsiasi plesso venoso del bacino), "shtoporoobrazny" il decorso della nave;
  • 2 gradi - diametro della vena 6-10 mm con un tipo totale di vene varicose, ectasia libera del plesso ovarico (pl.pampiniformis ovarii), pressione arteriosa delle vene parametriche (pl.uterovaginalis), pressione arteriosa del plesso arcuato dell'utero;
  • Grado 3 - diametro della vena> 10 mm con un tipo di BP totale o un tipo di tronco di localizzazione parametrica.

A seconda della gravità del processo patologico nella pelvi, è possibile utilizzare metodi di trattamento conservativo e interventi chirurgici.

Trattamento delle vene varicose del bacino

Se a una donna sono state diagnosticate vene varicose pelviche, il trattamento mira a raggiungere i seguenti obiettivi:

  1. Cessazione del flusso di sangue inverso attraverso le vene delle ovaie.
  2. Normalizzazione del tono delle vene, migliorando l'afflusso di sangue ai tessuti.
  3. Rimozione dei sintomi: dolore, sanguinamento e così via.

La terapia VRVMT include due componenti principali a:

  1. Corso di farmaci durante l'esacerbazione.
  2. Uso costante della terapia fisica per la prevenzione delle recidive.

Quando le vene varicose del bacino di 1 o 2 gradi, di regola, vengono utilizzati metodi di trattamento conservativi (venotonics, farmaci antinfiammatori non specifici, allenamento fisico terapeutico). Il trattamento conservativo della sindrome della pletora venosa pelvica di piccole dimensioni è sintomatico, inclusa la normalizzazione delle condizioni di lavoro e di riposo, ad eccezione di uno sforzo fisico significativo e di una lunga permanenza in posizione eretta.

Dovrebbe essere chiaro che anche il trattamento di massima qualità non consente di curare completamente le vene varicose del bacino. Tuttavia, una terapia adeguata consente di eliminare la maggior parte delle manifestazioni cliniche e migliorare significativamente le condizioni del paziente.

Trattamento conservativo

A causa della posizione interna delle vene malate, i farmaci vengono prescritti per via orale, non è possibile utilizzare gel venosi e unguenti. Sono usati i seguenti mezzi:

  1. Diosmina (detralex, phlebodia) - per eliminare la maggiore elasticità dei vasi sanguigni, ridurre la loro permeabilità, prevenire la fragilità;
  2. Estratto di ippocastano (escuzan) - per alleviare il gonfiore e l'infiammazione;
  3. Troxerutin (troksevazin) - per migliorare il deflusso del sangue dai vasi sanguigni danneggiati, migliorare il tono delle vene, ridurre il gonfiore e l'infiammazione;
  4. Vitamina C (askorutin) - per rafforzare le pareti dei vasi sanguigni.

Gli esperti raccomandano di combinare la terapia farmacologica con la terapia fisica e indossare biancheria intima speciale a compressione. Una necessità speciale per la biancheria intima di compressione si verifica durante la gravidanza.

Intervento chirurgico

La chirurgia è una misura estrema che viene applicata quando la malattia è molto avanzata e c'è una predisposizione alla pressione sanguigna delle vene. L'intervento chirurgico viene selezionato in base alla posizione delle principali violazioni e prevede tali procedure:

  • legatura della vena ovarica;
  • legatura della vena genitale (spesso in combinazione con miniflebectomia perineale);
  • Operazione di Troyanova-Trendelenburg (chirurgia incrociata) - anche in caso di lesione delle vene degli arti inferiori.

Nel caso della necessità di un intervento chirurgico, la selezione delle azioni appropriate è molto individuale, poiché tutto dipende dalla posizione delle vene varicose.

esercizi

L'esercizio terapeutico per le vene varicose della pelvi consiste nei seguenti esercizi:

  1. Dalla posizione eretta, con i piedi paralleli alla posizione in piedi, alzati alle dita dei piedi e abbassati. Ripeti fino a 30 volte.
  2. Da una posizione eretta, i talloni sono combinati, a parte i calzini. Rilassa le dita dei piedi e abbandona fino a 30 volte.
  3. Stai dritto, tira i talloni, allineando le calze. Aumenta con le calze fino a 30 volte.
  4. Fai una "bici" e "betulla", osservando il raddrizzamento completo delle gambe.

Gli esercizi possono essere eseguiti ovunque. Se lo desideri, puoi sostituire, aggiungere o ritirare qualsiasi esercizio, la cosa principale è assicurarsi che il corpo non lavori troppo. La terapia fisica dovrebbe essere combinata con l'uso di calze a compressione.

Rimedi popolari

I rimedi popolari più popolari e famosi:

  1. Infuso di fungo del tè (chaga).
  2. Tintura di frutto di ippocastano per somministrazione orale.
  3. Il trattamento con le sanguisughe, che si trovano sulla regione del sacro e del coccige.
  4. Infusione di radice di tarassaco o raccolta di erba a base di radice di tarassaco. Ha un'azione venosa.

Un ruolo significativo nel trattamento delle vene varicose e giochi dietetici - la nutrizione deve essere bilanciata e contenere una quantità sufficiente di proteine ​​animali e fibre vegetali.

prevenzione

Inoltre, segui alcune semplici raccomandazioni che serviranno non solo come profilassi per VRVMT, ma anche per migliorare le condizioni generali del corpo:

  1. Indossare speciali collant medicali.
  2. Esercizi di respirazione quotidiana.
  3. Fai una doccia a contrasto, concentrandoti sui fianchi, il perineo, il basso ventre.
  4. Durante il lavoro seduto o in piedi, fare delle pause, camminare 5-10 minuti ogni 1-2 ore.
  5. Aggiungi alla dieta più verdure contenenti fibre e olio vegetale. Evitare cibi piccanti, salati e che possono causare stitichezza.

effetti

Le complicazioni più frequenti di questa malattia sono:

  • malattie dell'utero e appendici infiammatorie;
  • malattia della vescica;
  • sanguinamento uterino.

In condizioni di fuoriuscita venosa alterata vi è il rischio di trombosi venosa pelvica. Ma la frequenza di questo tipo di complicanze non supera il 3-5%.

Vene varicose del bacino: trattamento e prevenzione

Le vene varicose nelle donne sono più spesso associate a pesantezza alle gambe, con le vene allargate nei polpacci, e fastidio a stare seduti o camminare a lungo. Poche persone sanno che anche le vene varicose sono presenti nella pelvi, il che provoca notevole disagio per il gentil sesso e limita significativamente la qualità della vita.

In questo articolo vedremo la malattia, parleremo del trattamento e, soprattutto, della prevenzione di questa malattia.

Alcune informazioni sulla malattia

Vene varicose del bacino nelle donne (VRVMT) - un problema medico complesso. Sono stati descritti molti casi di trattamento di successo di questa malattia cronica. Tuttavia, VRVMT spesso non viene diagnosticato. In questa malattia, la probabilità di errori diagnostici è grande, specialmente nella fase iniziale.

VRVMT causato da due motivi principali:
1. Ostruzione delle vene degli organi pelvici (ovaie, tubi, utero), causando un aumento della pressione nelle aree sottostanti e la loro espansione.
2. Blocco di grandi tronchi venosi, in cui una vasta rete di percorsi di deflusso venoso "bypass" (collaterali) si sviluppa con la loro espansione.

VRVMT con l'età è sempre più comune. Quindi, può essere trovato nel 20% delle ragazze di età compresa tra 17 anni. Nelle donne in perimenopausa (45-50 anni), la frequenza di comparsa di VRVMT è già dell'80%.
80% di tutti i casi di VRVMT - vene varicose. Molto raramente (1%) ci sono vene varicose del largo legamento dell'utero.

Cause e meccanismi della malattia

La base della VRVMT - displasia del tessuto connettivo. Questa è una violazione della struttura e della funzione del tessuto connettivo in tutto il corpo. Si manifesta dalla debolezza degli elementi che connettono le cellule in tutti i tessuti. Una delle conseguenze della displasia del tessuto connettivo è la debolezza delle pareti vascolari, specialmente nei vasi con una piccola quantità di tessuto muscolare, cioè nelle vene. La causa dello sviluppo della displasia del tessuto connettivo è considerata gli effetti avversi del feto durante la gravidanza, l'inquinamento ambientale.
VRVMT si verifica sotto l'azione dei seguenti fattori provocatori:
- rimanere a lungo in piedi o seduti durante le attività professionali; duro lavoro fisico;
- Uso frequente di rapporti sessuali interrotti come metodo di contraccezione, anorgasmia;
- frequenti gravidanze e parto;
- Molte malattie ginecologiche, ad esempio, endometriosi, salpingite, malattie delle ovaie, piegamento uterino (retroflessio);
- Violazioni del ciclo mestruale, livelli elevati di estrogeni; È possibile che la terapia ormonale sostitutiva e la contraccezione ormonale svolgano un ruolo negativo.

Sintomi della malattia

Il sintomo più comune di VRVMT è il dolore addominale cronico. Molto spesso sono doloranti, tirano, "danno" nella zona lombare e inguinale. Nella metà dei pazienti, il dolore si intensifica prima delle mestruazioni. Il dolore può essere provocato da una lunga permanenza in una posizione seduta o in piedi, un intenso sforzo fisico. A volte la causa dell'aumentato dolore è il rapporto sessuale.

Molte donne notano aumentate secrezioni dal tratto genitale senza alcuna ragione. I periodi dolorosi sono caratteristici, la sindrome premestruale è espressa.

Una delle manifestazioni di VRVMT è il dolore del perineo. Possono comparire disturbi della minzione.

All'esame, è possibile vedere le vene varicose sui fianchi, glutei, perineo.

Metodi diagnostici

Il metodo diagnostico principale di VRVMT è la vena doppler ultrasonica della piccola pelvi. In questo studio, le vene sono visualizzate con ultrasuoni. Lo schermo mostra vene dilatate e tortuose del bacino, diminuisce la velocità del flusso sanguigno in esse. Segni risolti di disfunzione delle valvole venose.
Il metodo diagnostico informativo per VRVMT è la flebografia perematosa. Questo è uno studio delle vene associate al loro riempimento con una sostanza contrastante, chiaramente visibile sulla radiografia. Il risultato è una serie di immagini di vene, in cui sono visibili collaterali, vene dilatate, siti di trombosi e lo stato delle valvole. Il metodo è controindicato nei casi di intolleranza allo iodio (parte del contrasto) e gravidanza.
In caso di sospetta VRVMT viene eseguita laparoscopia: esame della cavità pelvica con l'aiuto di un endoscopio attraverso una piccola puntura nella parete addominale.

Lo studio più informativo è considerato l'ovaricografia selettiva: esame a raggi X delle vene delle ovaie mediante contrasto.

Ai fini della diagnosi differenziale con altre malattie degli organi pelvici, è possibile eseguire la tomografia computerizzata.

È necessario condurre una diagnosi differenziale con malattie come l'infiammazione delle appendici, l'endometriosi, il prolasso dell'utero, la neuropatia postoperatoria, l'infiammazione dell'intestino crasso o della vescica, la sciatica, la patologia delle articolazioni dell'anca.

trattamento

La terapia VRVMT mira a raggiungere i seguenti obiettivi:
1. Terminazione del flusso di sangue inverso attraverso le vene delle ovaie.
2. Normalizzazione del tono delle vene, migliorando l'afflusso di sangue ai tessuti.
3. Rimozione dei sintomi: dolore, sanguinamento e così via.

Il trattamento per VRVMT include due componenti principali:
1. Corso di farmaci durante l'esacerbazione.
2. Uso continuo della terapia fisica per la prevenzione delle recidive.

Nella terapia farmacologica, il ruolo principale è svolto dai farmaci venotonici (migliorando il tono delle vene) in combinazione con angiogreganti (prevenendo la formazione di coaguli di sangue nelle vene). È indicata anche la pentossifillina.

La moderna droga venotonica è "Phlebodia 600" (diosmina). Può essere prescritto nel periodo II - III trimestre di gravidanza. Diosmina riduce l'elasticità delle vene, riduce la gravità del ristagno del sangue in loro, migliora il flusso della linfa e aiuta ad alleviare il gonfiore. Normalizza la microcircolazione nei tessuti, migliorando l'apporto di sangue. Phlebodia 600 ha anche un effetto anti-infiammatorio.

Prenda questo medicinale su 1 compressa al mattino a stomaco vuoto con un corso fino a 4 mesi.

Con l'inefficacia di corsi ripetuti di farmaci venotonici possibile trattamento chirurgico.
Il metodo migliore è il blocco artificiale (embolizzazione) delle vene ovariche. Viene eseguita utilizzando uno speciale agente sclerosante, che viene inserito attraverso un catetere sottile sotto il controllo a raggi X. Tale intervento è meno traumatico ed efficace.
Se tale intervento non è possibile, viene eseguita la rimozione chirurgica delle vene colpite.
Il trattamento sintomatico è la ricezione di farmaci anti-infiammatori non steroidei per la sindrome del dolore.

Rimedi popolari

I rimedi popolari più popolari per le vene varicose sono ippocastano, radice di dente di leone, kombucha (chaga). Preparati in modi diversi, le infusioni e le tinture farmaceutiche di questi fondi normalizzano il tono venoso. Possono essere usati per trattare le vene varicose non solo degli arti inferiori, ma anche della piccola pelvi.

prevenzione

1. Normalizzazione delle condizioni di lavoro, ad eccezione di una lunga permanenza in posizione seduta o in piedi. Ginnastica industriale, pause regolari nel lavoro. Esclusione di pesanti sforzi fisici, sollevamento pesi.
2. Normalizzazione della sedia, sbarazzarsi di stitichezza. Nella dieta dovrebbe essere più fibre e olio vegetale. Rinuncia di alcol e fumo. Eccezione dalla fornitura di cibi piccanti e salati.
3. Doccia di contrasto ascendente quotidiana nell'area del cavallo.
4. Esercizi in posizione prona con le gambe sollevate ("bicicletta", "betulla", "forbici").
5. Esercizi di respirazione: respiro lento con la partecipazione dei muscoli addominali.
6. Indossare una speciale classe di compressione per calze medicali II.
7. Assunzione preventiva di farmaci venotonici 3-4 volte l'anno.

Un trattamento efficace è riconosciuto nei casi in cui i sintomi della malattia cessano, il deflusso venoso migliora in base agli studi strumentali e migliora la qualità della vita del paziente.

Quale dottore contattare

Se la diagnosi è già stabilita, è meglio essere trattati da un flebologo - uno specialista in malattie venose. Se la donna non conosce la causa del costante dolore all'addome inferiore, si consiglia di consultare un ginecologo. In caso di difficoltà, un esame del neurologo, urologo. Importante nel riconoscimento della malattia è la qualifica del medico di radiazioni e diagnostica ad ultrasuoni. Un fisioterapista, un fisioterapista, un nutrizionista e in alcuni casi un chirurgo vascolare partecipano al trattamento.

Ciò che è pieno di vene varicose degli organi pelvici: trattamento, sintomi e patologia fotografica

Le vene varicose del bacino sono una malattia di oggi.

In precedenza, quando le persone erano più mobili, malattie simili erano rare. Ipodinia, lavoro in ufficio al computer, movimento attraverso i trasporti, tutto ciò ha portato l'umanità a risolvere i nuovi problemi di salute.

Le vene varicose del bacino sono una malattia associata a una diminuzione dell'elasticità della parete venosa. Ci sono vari nomi per questa malattia: varicocele (si trova in uomini e donne), vene varicose del bacino, sindrome pelvica cronica.

La causa di questa malattia è spesso causata dalla spremitura dell'utero allargato e dal ritorno del sangue da parte dei vasi della piccola pelvi. Spesso questo fenomeno si verifica durante un periodo di cambiamenti ormonali e durante il corso della gravidanza.

A volte questo tipo di vene varicose può iniziare durante la pubertà, perché si verifica anche l'alterazione ormonale dell'organismo, ma, a differenza del decorso della malattia, in età più matura, si verifica in assenza di sintomi, l'unico possibile aumento delle secrezioni dai genitali.

Spesso, quando si verifica questa malattia, il dolore nel basso addome quando è in posizione eretta, si manifesta anche un disagio durante lo sforzo fisico e il rapporto sessuale. Non raramente le vene varicose del bacino coprono anche la zona del cavallo, la vulva e la regione glutea.

Cause della malattia e gruppi a rischio

Tra le cause delle vene varicose pelviche, le più frequenti sono le variazioni nel rapporto tra gli ormoni nel corpo e la gravidanza. Ad oggi, la malattia può portare a:

  • trattamento ormonale;
  • uso di contraccettivi ormonali;
  • interruzione troppo frequente dei rapporti sessuali come metodo di contraccezione;
  • disfunzioni sessuali - anorgasmia (mancanza di orgasmo) e disporenia (dolore).
  • pesante, numerosi parto;
  • lavoro sedentario, sedentario (o, al contrario, esercizio eccessivo);
  • patologie congenite del tessuto connettivo (debolezza delle pareti dei vasi sanguigni e delle valvole venose).

Dovrebbe affrontare in modo più dettagliato il problema delle vene varicose pelviche durante la gravidanza.

La percentuale della sua manifestazione in questo periodo è tutt'altro che bassa: le vene varicose del bacino si trovano nel 30% delle donne incinte. Spesso, la gravidanza sembra essere un fenomeno che innesca la patologia, e ci sono due ragioni per questo.

Se sospetti le vene varicose, il trattamento con i rimedi popolari sarà la soluzione migliore nelle fasi iniziali della malattia. Leggi di più nel nostro articolo.

Quello che devi sapere in modo che il trattamento non chirurgico delle vene varicose abbia l'effetto giusto e non porti a complicazioni, leggi qui.

Il primo è un forte aumento del livello di ormoni femminili. La seconda ragione è la compressione delle pareti venose dell'utero, che sta rapidamente aumentando durante la gravidanza, il che, a sua volta, porta alla formazione di vie di deflusso del sangue colatterale quando il sistema delle vene gonadiche è coinvolto in questo processo.

Dopo il parto, le vene pelviche passano attraverso il processo dell'involuzione inversa e le pareti venose devono essere ripristinate.

Sintomi della malattia

Gli organi pelvici varicosi hanno sintomi pronunciati, i principali sono:

  • il dolore nell'addome inferiore, che si estende alla regione lombosacrale (dolorante, può essere di vari gradi di intensità a seconda dello stato dell'organismo);
  • sindrome premestruale distinta e acuta;
  • aumento della sensibilità del perineo e della vagina;
  • scarica abbondante dal tratto genitale;
  • disturbi mestruali;
  • in alcuni casi, c'è una violazione della minzione;
  • sensazione di pesantezza al bacino con prolungata permanenza in posizione statica.

In diversi casi, tutti i sintomi, così come alcuni di essi, possono essere osservati e possono anche essere espressi in vari gradi.

Campo di applicazione per malattia

Il grado delle vene varicose del bacino.

Ci sono tre gradi di questa malattia, la cui misura è la larghezza del diametro delle vene danneggiate e la posizione dei principali disturbi, l'ectasia venosa:

  • 1 grado - diametro di una vena è di circa 5 mm, che si riferisce a qualsiasi plesso venoso della piccola pelvi, il corso della nave assomiglia a un cavatappi;
  • 2 gradi - le vene raggiungono da 6 a 10 mm di diametro con un tipo totale di BP, ectasia libera del plesso ovarico;
  • Grado 3: diametro della vena superiore a 10 mm con un tipo totale di BP o il tipo principale di localizzazione parametrica.

La classificazione di cui sopra è stata proposta da A. Volkov. A seconda del grado di sviluppo del processo patologico, viene scelto uno o un altro metodo di trattamento - dai cambiamenti dello stile di vita all'intervento chirurgico.

Nel primo e secondo grado, il recupero completo è possibile solo con l'aiuto del cosiddetto trattamento conservativo (l'uso della venotonica, i cambiamenti nutrizionali, gli esercizi terapeutici, l'uso di farmaci antinfiammatori).

Nel terzo grado, è spesso impossibile fare a meno di metodi chirurgici di trattamento, come la legatura e l'embolizzazione delle vene grandi, la venectomia.

Metodi di diagnosi della malattia

Esaminando esclusivamente i reclami dei pazienti, è difficile determinare la PA delle vene pelviche, perché i sintomi sono simili a molte malattie ginecologiche. Pertanto, i seguenti metodi vengono utilizzati per diagnosticare con maggiore precisione questa malattia (eseguita in modo completo):

  1. esame degli organi pelvici;
  2. dopplerografia vascolare per rilevare il danno;
  3. laparoscopia (passaggio alla procedura successiva - la legatura delle vene ovariche è possibile);
  4. ultrasuoni (l'uso sia della scansione transaddominale attraverso la parete addominale e transvaginale dalla vagina);
  5. Esame a raggi X - flebografia;
  6. tomografia computerizzata (nei casi in cui sono necessari ulteriori chiarimenti);
  7. flebografia di transmaterapia (metodo diagnostico penetrante).

La foto mostra come appare il bacino varicoso durante gli esami diagnostici.

Tali metodi sono usati per escludere definitivamente la presenza di altre malattie e una diagnosi consolidata previene il rischio di un trattamento scorretto basato su una diagnosi imprecisa.

Quando si effettuano misure volte a combattere questo disturbo, si deve ricordare che la presenza di organi pelvici varicosi può essere un segnale della presenza di una predisposizione ai processi varicosi, e di conseguenza regolare il tuo stile di vita e il modo di vita.

Gli obiettivi principali e il quadro generale del trattamento

Date le caratteristiche di questa malattia, i compiti di tutti i metodi di trattamento per le vene varicose pelviche sono i seguenti:

  1. portare il tono della parete venosa alla normalità;
  2. prevenire la congestione nei vasi pelvici, prevenire le ricadute;
  3. migliorare la condizione (trofismo) dei tessuti, se possibile.

In base a questi compiti, sono state sviluppate una serie di azioni volte a trattare questo disturbo: diete speciali, esercizi terapeutici, preparazioni speciali, indossare biancheria intima da compressione (disegno specifico di calze e collant). In generale, il trattamento farmacologico combina l'uso di unguenti per la pressione sanguigna delle vene e i preparati venotonici.

Sugli altri metodi di trattamento sono descritti in maggior dettaglio di seguito.

Trattamento conservativo

Il trattamento conservativo per le vene varicose della pelvi comporta la graduale eliminazione dei sintomi della malattia apportando correzioni nella vita quotidiana - l'attività di bilanciamento e il riposo con bioritmi, una corretta alimentazione, utilizzando un tipo speciale di attività fisica e controllando il tempo che il paziente trascorre in posizione verticale.

Inoltre, si raccomanda il trattamento con fleboprotettori (Detralex, Venoruton) e sostanze contenenti gesti. Molto popolare ultimamente è il trattamento con le sanguisughe (hirudotherapy), che sono posizionati nell'area coccige.

Dieta, nutrizione

Un cambiamento nella nutrizione implica l'eliminazione di cibi ricchi di grassi saturi e bevande alcoliche. L'equilibrio nella dieta dovrebbe essere a favore di cibi ricchi di fibre (verdure, frutta, cereali), grassi sani (oli vegetali).

La dieta per le vene BP elimina completamente l'uso di cibi taglienti e molto salati. È anche altamente desiderabile il rifiuto dell'uso della nicotina.

Ginnastica, esercizi consigliati

Principalmente da esercizi ginnici raccomandato complesso svolto mentendo.

Comprende esercizi noti come "betulla", "bicicletta" e "forbici", in cui le gambe sono attivamente sviluppate, ma la regione lombare non è sovraccarica.

Tali esercizi forniscono un flusso di sangue, che porta all'eliminazione dei processi stagnanti.

Intervento chirurgico

L'intervento chirurgico è una misura estrema, che viene utilizzata nel caso in cui la malattia è molto trascurata e vi è una predisposizione alla BP delle vene. L'intervento chirurgico viene selezionato in base alla posizione delle principali violazioni e prevede tali procedure:

  • legatura della vena ovarica;
  • legatura della vena genitale (spesso in combinazione con miniflebectomia perineale);
  • Operazione di Troyanova-Trendelenburg (chirurgia incrociata) - anche in caso di lesione delle vene degli arti inferiori.

In caso di necessità di intervento chirurgico, la selezione delle azioni appropriate è molto individuale, poiché tutto dipende dalla posizione della lesione.

Prevenzione delle ricadute

Le migliori misure preventive per PB pelvico possono essere:

  • cibo sano e dopo il recupero;
  • distribuzione del carico ragionevole, normalizzazione delle condizioni di lavoro;
  • modalità misurata del giorno, riducendo al minimo lo stress (un fattore importante che influenza il livello di ormoni);
  • attività sessuale moderata (risparmio di metodi contraccettivi);
  • assunzione profilattica di venotonics da un corso in 2-4 mesi.

Criteri per l'efficacia del trattamento

I criteri per l'efficacia del trattamento di questa malattia includono:

  • l'eliminazione dei sintomi delle vene pelviche BP;
  • secondo dati di ricerca - indicatori che mostrano il miglioramento del drenaggio venoso;
  • remissione prolungata della malattia;
  • migliorare lo stile di vita a seguito di trattamenti conservativi;
  • migliorare l'aspetto della pelle sopra i punti di danno;
  • normalizzazione dei processi ormonali.

Un trattamento efficace delle vene varicose pelviche ha un effetto positivo sia sullo stato fisiologico che psico-emotivo del paziente.

Tra le complicazioni delle vene varicose del bacino, può verificarsi:

  • sanguinamento uterino disfunzionale;
  • malattie infettive dell'utero, sue appendici;
  • processi infiammatori di varia gravità;
  • malattie della vescica;
  • trombosi della vena pelvica (complicanza grave, che si verifica raramente - si verifica nel 2-3% di tutti i casi della malattia);
  • malattie ginecologiche come risultato del processo infiammatorio;
  • il dolore sperimentato durante il rapporto sessuale in presenza di questa malattia può portare al vaginismo e alla conseguente avversione alla vita intima.

In media, le donne da 25 a 45 anni si rivolgono a uno specialista con sintomi e manifestazioni simili: durante il periodo della menopausa, le vene varicose pelviche sono più difficili e la probabilità di complicanze è più alta.

Quindi, la malattia, essendo una conseguenza dello stile di vita sbagliato di una persona moderna, influisce in modo significativo sulla sua qualità. Un trattamento tempestivo e adeguato può rallentare lo sviluppo o curare completamente la malattia.

Ecco perché è importante prestare attenzione in tempo ai sintomi di questa malattia e consultare un medico.


Articoli Su Depilazione